- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a WayCah, ultimo utente registrato il 15-04-2022

17 Luglio - Teatrolab 2010: Antonio Rezza - Io

"Noi, coppia vagante e stravagante, danno alla luce Io, figlio lunato e stralunato".
Non si può rimanere impassibili dinanzi alla bravura di Antonio Rezza, performer anarchico, che porta in scena esperienze teatrali asimmetriche e un'umanità disperata, individualista, gretta, barcollante tra miseria e ombre. . Si ride delle nostre paure, dei nostri errori, di un mondo misero e terribilmente cattivo (e banale).
Attore e scena sono in completa sinergia, grazie al lavoro pregevole di Flavia Mastrella, ogni drappo è la scenografia naturale di un dramma, di una situazione paradossale.
Non c'è storia - o meglio non c'è una storia nel senso canonico - ma tanti personaggi interpretati unicamente dal corpo di Rezza, dal suo volto plastico che irrompe sulla scena, riempie fessure, esprime malessere. L'attore utilizza un cinismo efferato, effimero, che colpisce direttamente lo spettatore in platea, lo maltratta (ripercorrendo la lezione artaudiana), gioca con lui rendendolo parte della sua esperienza teatrale. Un vero e proprio evento da non perdere.

SCENA E STRUTTURA

Anche questo allestimento scenico si avvale dei quadri di scena o teli intesi come arte.
Le scene sono coinvolte completamente nell'azione drammaturgica, la struttura è di metallo sottile, sostiene i teli che, disposti in vari piani, risentono del movimento del corpo...
Tutto barcolla.

Il colore dei quadri si espande, il metallo si insinua nella stoffa, i cambiamenti di scena frequenti rinnovano in continuazione l'andatura cromatica. Il giallo, il rosso, il blu di vari tessuti e intensità rispondono in modo diverso alla luce che ne esalta inoltre le diversità della trama.

I verdi in velo, i bianchi di seta, rete o traforati, compatti o trasparenti coprono il corpo rivelandone i contorni; i quadri mutanti hanno vita breve e vengono abbandonati in terra formando macchie colorate sparse in un mondo buio.

La simmetria non esiste, le forme giocano in verticale, i personaggi siano essi solitari o raggruppati, risultano sempre simpatici e vittime di un'agglomerazione.

"Io"
di Flavia Mastrella e Antonio Rezza
con Antonio Rezza

Inizio Spettacolo: ore 21:00
Botteghino: Martedì e Giovedì dalle 18:00 alle 21:00
Pompeilab, via Astolelle area "Ex Depuratore" - Pompei (NA) - 80045
Contatti: +39 3381382603 - teatro@pompeilab.com - www.pompeilab.com
INGRESSO:6
(per i non abbonati non è assicurato il posto a sedere)

PUNTI PREVENDITA:
Napoli - Centro direzionale (+39 3283275145)
Pompei - Cartolibreria Gianburrasca - via Lepanto, 76
Scafati - "Città del Sole" Bottega del Commercio Equo e Solidale - via C.Battisti, 31
Pompei - Lino Monaco - Piazza Bartolo Longo


Commenti (0)       Foto (21)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster