- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a mskapare, ultimo utente registrato il 01-04-2016

Archivio Eventi


SummerLab2017 sabato 29 Luglio DubMarta

DubMarta is a bass player and singer based in London, she fronts a 5-piece band performing her original music, an explosive mix of reggae, dub and soul with a distinctive and original sound.

DubMarta has been playing some of the best music venues in London, where she’s supported Gentleman’s Dub Club at Electric Brixton, as well as touring in UK and Europe. The band has performed in numerous festivals, including One Love Festival (UK) and Rototom SunSplash 2016, the biggest reggae festival in Europe.

She has collaborated with well-known reggae artists and producers such as Earl 16, Dennis Alcapone, Earl Zero, Ranking Joe, Dougie Conscious, Madaski (Africa Unite/The Dub Sync), Andrea Terrano (Basement Jaxx), Neil Perch (Zion Train).


Her first release, “Forward”, produced by the label Deep Root/Universal Egg on 7” vinyl, has had large distribution and has been played by many sound systems across Europe. DubMarta’s EP “Love Warrior” came out in July 2015. Recently she’s released a new single, ‘Revolution’, which will be part of a full-length album.

www.dubmarta.com/
www.dubmarta.bandcamp.com/releases
www.soundcloud.com/dubmarta

START: 21:30

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

SummerLab2017 Sabato 22 Luglio: ABC

ABC e' un progetto musicale realizzato tra la fine del 2009 e l'inizio del 2010 da musicisti appassionati di musica latina Africana, Brasiliana e Cubana.

Pasquale Panico - chitarre, voce
Antonio Montuori - percussioni, cori
Alessio Busanca - piano e cori

Dopo quasi quattro anni di attività, il gruppo ABC formato da Antonio Montuori e Pasquale Panico ha avuto diversi cambiamenti. Con la collaborazione di altri amici musicisti il gruppo propone nel suo repertorio anche brani e sonorità personali fondendo con i vari strumenti tutta l'esperienza necessaria per rendere sempre più personale il progetto.

Facebook: www.facebook.com/pg/abcprogetto

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

TeatroLab2017 Domenica 16 Luglio: “Quotidiane ispirazioni” di Giuseppe Miale Di Mauro con Adriano Pantaleo, Francesco Di Leva e il contrabbasso di Emanuele Ammendola

Napoli è per chiunque scelga di fare arte un bagaglio di inestimabile valore pieno di storia, saperi, tradizioni e quindi ispirazioni; un giovane napoletano che deciderà di fare arte, quindi, attingerà inevitabilmente e non sempre consapevolmente da questo bagaglio.
È dalla profonda convinzione del concetto appena esposto che prende vita “Quotidiane ispirazioni”: un viaggio di musica e parole tra le grandi e varie eredità artistiche della nostra città a cui tutti noi “guardiamo” come punto di partenza e guida per farsi ispirare verso il futuro. L’idea ispiratrice, dunque, mette al centro la musica e la poesia partenopea, melodie e artisti che ogni giorno ispirano il
lavoro dei musicisti e degli attori coinvolti nello show messo in scena, ispirazioni quotidiane, appunto, che in questa occasione si è deciso di decifrare e codificare, a modo nostro naturalmente. Il risultato di questo percorso è stato un “recital dei nostri giorni”, una performance in cui attraverso un’ensamble di contrabasso e voce e 2 attori le nostre eredità artistiche si incontrano, si scontrano e talvolta si fondono senza soluzioni di continuità e senza rispondere a nessun ordine spazio temporale: così Pasolini incontra Viviani, Eduardo De Filippo, Carosone; i testi tratti dal libro “la Ferita” racconti di vittime innocenti di camorra si disciolgono nella la poetica di di Massimo Troisi e Pino Daniele che si fondono con le sonorità dei 99 posse e con quelle dei R&FUSION.
Lo spettacolo si avvale della regia di Giuseppe Miale Di Mauro e interpretato da Francesco di leva e Adriano Pantaleo, accompagnati da Emanuele Ammendola al contrabbasso e voce.


INIZIO: 21:00

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

SummerLab2017 Sabato 15 Luglio: Marcello Coleman Open act: Koma + Siba + Mercy

Marcello Coleman nasce a Napoli da padre americano e madre napoletana. Sin da bambino mostra fortissimo attaccamento alla musica e spiccate doti musicali. Da adolescente inizia a creare e collaborare con molte garage band italiane. A 18 anni comincia la sua carriera professionale lavorando per Tullio De Piscopo all’album Passaggio da oriente (EMI) insieme a musicisti del calibro di David Sancius, Mory Kante, Corrado Rustici. Il sodalizio lavorativo con il batterista napoletano dura dieci anni e dà a Marcello la possibilità di misurarsi su prestigiosi palcoscenici musicali del panorama italiano e internazionale. I concerti sono centinaia, tantissime le partecipazioni a festival e le collaborazioni che nascono di continuo con musicisti e artisti di ogni genere, grazie anche alla predisposizione di Marcello a vivere la musica senza confini definiti, per soddisfare la sua grande varietà di influenze tra cui hip-hop, funk, jazz, rock e dance, oltre naturalmente al reggae.
Nel 2013 chiude i suoi 4 anni di collaborazione con il gruppo Almamegretta con la partecipazione al Festival di Sanremo dove si esibisce con James Senese e Clementino con la rivisitazione del brano di Celentano il Ragazzo della Via Gluk. Da vent’anni è voce riconosciuta nel panorama reggae italiano, i suoi album da solista sono quattro: Rena Nera, Naif, Jah Bless Us All (AlterNegro), VoodooVibe. A Novembre del 2016 con l’etichetta MrFew è uscito il video del singolo Rema che anticipa l’uscita del prossimo album Pòmmch’ attualmente in lavorazione.
Dal vivo: Se siete alla ricerca di buone vibrazioni per curare lo stress il live di Marcello Coleman è quello che fa per voi! Un piacevole viaggio impregnato nel roots reggae, con aperture ai suoni del mondo e un’anima black. Le sue canzoni dalle melodie semplici ma mai scontate regalano gioia ed energia.

Facebook:
www.facebook.com/MarcelloColemanOfficial/
Youtube:
www.youtube.com/channel/UCkAhiT1WemVihxE--nF-mPw

START: 21:00

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

TeatroLab2017 Domenica 9 Luglio: "Pulcinella di Mare" con e di Gaspare Nasuto

«E Guarattelle napulitane so n’ antico tipo e burattino a guanto ca nascett’n a Napoli chiù o meno avutat do ‘500 . A cosa bella do spettacolo è a voce e Pulecenella ca esce grazie alla “pivetta”, nu strumento che il burattinaio se mette mmocc ‘nfunn ‘o palato durant ’o spettacolo e si nun si brav ta ‘ngnutt ‘e statt buono». Tutto chiaro? Traduciamo per i non napoletani: la Guarattella è un antico tipo di burattino che nasce a Napoli intorno al 1500. La sua peculiarità è che la voce esce dalla pivetta, uno strumento che il burattinaio in fondo al palato. Gaspare Nasuto porta in scena cinque secoli d’arte dei burattini napoletani, riattualizzando il teatro di figura tradizionale campano, rivitalizzandolo con un’esclusiva e sorprendente tecnica di movimento dei burattini e una potenza recitativa che fanno del suo spettacolo una performance teatrale incredibilmente moderna. Sulla scena le tradizionali guaratelle, ovvero i burattini a guanto napoletani, che da secoli seducono il vasto e variegato pubblico delle piazze. Protagonista indiscusso è Pulcinella con la sua voce peculiare prodotta dalla pivetta, Durante lo spettacolo, Pulcinella si incontra e scontra con la Morte nera, che presenta nel teatro di Nasuto dei tratti originali e innovativi a partire da una rielaborazione e innovazione della tradizione classica. Il risultato è una performance unica e indefinibile.

Burattinaio, autore, regista, scultore, Gaspare Nasuto è considerato unico erede di Bruno Leone e grande conoscitore della tradizione napoletana di burattini, infatti fu il primo a trasformare lo schema orale delle Guarattelle in vero e proprio schema teatrale. Il suo percorso artistico, iniziato nel 1989, è incentrato sulla contaminazione della Tecnica della Commedia dell’Arte e, dunque, della tradizione delle Guarattelle.
“Sono nato a venti minuti di distanza da Napoli – racconta l’artista – quando ero piccolo credevo che il teatro con le maschere fosse il Teatro, l’unico Teatro. Poi sono cresciuto e ho scoperto che quel Teatro era la commedia dell’Arte e non era l’unico; allora ho deciso di restare piccolo e continuare a giocare con le maschere e così Pulcinella, da venti anni, è il mio socio inseparabile in giro per il mondo”. Nel suo studio, la Domus di Pulcinella, a Pompei , Gaspare Nasuto intaglia a mano i suoi burattini, piccoli capolavori d’artigianato, ormai nelle collezioni di importanti musei.
_____________________________________________________

INIZIO 21:00

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

"SummerLab2017" Sabato 8 Luglio: LNDFK + Dirton

LNDFK è una cantante e songwriter, classe1990, nata a Sousse, in Tunisia, e residente aParigi. Figlia di due diverse culture, madre italiana e padre arabo, è cresciuta a Napoli con la madre. Il precoce distacco con il padre, con il Sahara, la sua terra d’origine e le suetradizioni ha contribuito ad alimentare il desiderio di ritrovare, attraverso l’arte, un aggancio alle proprie radici. La sua musica subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità.
"Lust Blue" è il suo primo ep, in uscita l'11novembre per l'etichetta svizzera Feelin'Music, che si è imposta negli ultimi anni comelabel di culto tra gli appassionati nel campo delle sperimentazioni hip-hop. Realizzato con la produzione artistica di DaryoBass (musicista, pianista jazz e beatmaker), il disco si compone di quattro delicate tracce, che somigliano a degli haiku, attraverso cui LNDFK dà un assaggio di quello che è il suomondo. Gran parte dei suoni percussivi, sonostati realizzati con il sampling di oggetti nonconvenzionali (dal ghiaccio in un bicchiere divetro ad una scatola di scarpe) combinati consintetizzatori e tastiere al fine di costruire unsound sospeso tra elettronica ed acustica.

Facebook:
www.facebook.com/lndfkunicorn
Soundcloud:
soundcloud.com/lndfkunicorn
Instagram:
www.instagram.com/lndfk/

__________________________________________________

Dirton, giovane producer ai più noto come Lorenzo Orlando, nasce il 25 dicembre del 1991 a Pompei (NA) prima che le mura antiche iniziassero a crollare. Dopo gli studi obbligatori si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Napoli dove frequenta con attenzione il corso di laurea in Nuove Tecnologie dell’Arte; contemporaneamente si avvicina al Web Design prendendo parte a numerose lezioni e dimostrazioni pratiche presso l’ILAS di Napoli.

E’ fra gli artisti più giovani ad essersi esibito sull’affermato palco del Pompeilab (dove si sono esibiti artisti del calibro di Frank Bretschneider, Retina.it ed altri); ha poi fatto vibrare gli impianti audio delle più affermate realtà aggregative dell’area vesuviana con esibizioni live di gran spessore.

Nel 2012 decide di mettere in gioco le sue idee e le sue armonie, componendo – complice la luce soffusa della sua stanza – tutte le musiche che oggi propone al pubblico. Dallo spazio circostante raccoglie i suoni ed i rumori che poi, con un minuzioso lavoro di evoluzione digitale, riesce a trasformare in musica. I tempi sono maturi, e sotto lo pseudonimo Beringher pubblica il suo primo EP: Kernel Panic. Parliamo di un progetto in cui Lorenzo fa confluire le sue passioni ed il suo singolare modo di concepire musica e ritmo.
Dopo un secondo EP, più maturo e introspettivo, Lorenzo - ormai per tutti Dirton - si concentra su un nuovo lavoro digitale in cui la ricerca si spinge ben oltre la semplice elettronica. La caratteristica peculiare del nuovo Dirton, infatti, è la capacità di includere nei suoi progetti anche e soprattutto suoni di Abstract Hip Hop: un sostrato musicale che, di fatto, consente a Lorenzo di proporre al pubblico una vastità di generi e contaminazioni legate insieme dall’elettronica. In ogni brano nuove le idee sono condite dall’esperienza musicale ed analogica degli anni ’90.

Dopo la pubblicazione di Lackofbass EP, Lorenzo propone i suoi mix e la sua arte grafica utilizzando i principali social media in circolazione: da Tumblr a Twitter, passando per iTunes e Facebook, sotto la voce Dirton Archive si aprono scenari destinati ad un ascolto ripetuto e maturo. Lorenzo, ancora oggi, parla poco ma lo fa nei momenti giusti.

Facebook:
www.facebook.com/IamDirton
Soundcloud:
www.soundcloud.com/dirton

START: 21:30

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

"SummerLab2017" Domenica 2 Luglio: Starfish Blues Machine

Con la testa nel delta del Mississipi.... ma con i piedi ben piantati alle falde del Vesuvio.
La Starfish Blues Band suonerà rock'n'blues, ma più che suonare vi racconterà delle storie di uomini, di buoni sigari e whisky e di cattive donne

Facebook: www.facebook.com/starfishbluesmachine

EXPO: "Live" di Denise Miranda

START: 21:00

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

"SummerLab2017" Sabato 1 Luglio: TheRivati (open act: Kafka Sui Pattini)

TheRivati:
TheRivati è un progetto musicale che nasce dall'idea di Paolo Maccaro (classe '85 voce e testi) e Marco Cassese (classe '82 chitarra) di fondere il blues e i suoi “derivati” con la musica italiana e le influenze della tradizione napoletana.
Oltre ai 2 fonatori, attualmente i TheRivati sono formati da: Stefano Conigliaro ('88 batteria), Antonio Di Costanzo ('87 basso) e Saverio Giugliano ('84 sax tenore)

Discograia:
#Black [2013] (TheRivati/Full Heads)
Supported by San Gennaro Ep [2015] (Jesce Sole/TheRivati)
Black from Italy [2016] (Jesce Sole/TheRivati)

Facebook:
www.facebook.com/TheRivati
Sito:
www.therivati.it/

Kafka Sui Pattini:
Cinque ragazzi agguerriti e dal sound deciso. Idee chiare per i Kafka sui pattini, giovane band dell'area vesuviana, che si impone di valicare presto i confini della Campania e, perché no, dell'Italia alla conquista dell'estero. Del resto le carte in regola sembrano averle tutte, a partire dal fatto che si esprimono in inglese. Non solo, hanno dalla loro parte un suono ricco di riferimenti, dal dark al punk, proponendo un genere, che più che all'indie nostrano, li avvicina a band brit, una su tutte gli Artic Monkeys. In pochi giorni, 'Start a brawl', il primo video ufficiale dei Kafka sui pattini ha raggiunto la soglia delle 30mila visualizzazioni su YouTube. Un piccolo record per i giovanissimi musicisti. Il brano è stato prodotto da Diego Leanza per Studio8, la label fondata dallo stesso Leanza insieme a Giancarlo Tommasone, tra le più attive ed attente a far conoscere ed emergere nuovi talenti. I Kafka sui Pattini, si sono formati nel 2014 a Pompei. 'Start a brawl' è stato scelto come brano apripista del disco d'esordio, la cui pubblicazione è prevista nel prossimo autunno con la label partenopea Studio8. Spunti dark, atmosfere glam e riferimenti a band del post punk revival (Artic Monkeys su tutte) arricchiscono la proposta musicale dei Kafka e ne fanno una delle novità più interessanti e fresche della scena esplosa a Napoli e in provincia. La band è formata da Marco Brunasso (voce e basso), Raffaele Fogliamanzillo e Cristiano Federico (chitarre), Davide Busiello (tastiera e campioni) e Lorenzo Lamberti (batteria); nonostante la giovane età dei 5 componenti, ha già alle spalle numerosi live in Campania e nel resto della Penisola.

Facebook:
www.facebook.com/kafkasuipattini
Label: Studio8


EXPO: "Live" di Denise Miranda

START: 21:00


leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

"SummerLab2017" Venerdì 23 giugno Fiori di Cadillac (open act: Dileo)

I Fiori di Cadillac nascono nel 2009 e tra settembre e ottobre 2010, vede la luce il primo EP "Anoikis", autoprodotto, contenente 4 brani inediti. Tra le recensioni ricordiamo Musica Sotterranea che così scrive: “I testi sono microstorie di emozioni e sensazioni svelate come segreti, tra chitarre e pianoforte, suoni duri e dimessi, come in un'altalena di inquietudini e malinconie”.
All’inizio del 2011, presentando l'Extended Play, la band viene contattata da varie etichette indipendenti e così nel marzo dello stesso anno il gruppo entra a far parte di Forears, etichetta fiorentina. Dopo la partecipazione a diversi contest e festival, nel marzo 2012 i Fiori di Cadillac entrano in studio per le registrazioni del primo album, pubblicato per Forears Music Company/Audioglobe/The Orchard il 21 ottobre 2013: "Cartoline".
Parte, così, il Tour nazionale che porta il gruppo salernitano in diversi club dello stivale. La stampa si accorge di Cartoline e ne parla in questo modo: "...una delle migliori uscite discografiche di questo duemilatredici stronzo e funesto, un esordio che ti scoppia in faccia..." (Rockambula Webzine); "...la band dimostra una maturità poetica e una padronanza tecnica davvero importanti, che ben si affiancano ad una sensibilità toccante e fuori dall’ordinario." (RockIt); "Un'opera prima di sommessa bellezza e accademica crepuscolarità." (Rumore).
Nell'aprile del 2014, la band partecipa al 1M Festival, classificandosi tra le prime 8 band italiane in lizza per partecipare al Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma, e a giugno il gruppo viene selezionato per prendere parte all’edizione 2014 del Marea Festival di Fucecchio, in provincia di Firenze, dopo i concerti di: Earth Wind and Fire, Vinicio Capossela, Giorgio Canali & Rossofuoco. Nel novembre dello stesso anno, Paolo Benvegnù, uno dei più importanti esponenti della scena musicale indipendente, italiana, dopo aver condiviso il palco dell’Affekt Club di Frosinone con la band salernitana, in una intervista per Rolling Stones Italia, esprime il proprio apprezzamento ed il proprio interesse nell’avviare una collaborazione ed una futura produzione artistica con i FDC. Pochi mesi dopo, parallelamente all’incessante Tour di Cartoline, i Fiori di Cadillac, si esibiscono al Festival “La leva musicale degli anni dieci”, classificandosi al primo posto, e guadagnando così, di diritto, la partecipazione la M.E.I. 2015 (Meeting delle Etichette Indipendenti), importante appuntamento annuale per la musica indipendente, che si terrà a Faenza tra settembre e ottobre 2015.
Durante il periodo che và da dicembre 2014 a gennaio 2015, la band subisce importanti rivoluzioni interne e decide di fissare su nastro e su pellicola la nuova veste e la nuova direzione del progetto. Entra così negli studi di Casa lavica, etichetta emergente nel panorama campano, per la registrazione di un Live in Studio, contenente un nuovo brano “I Fantasmi” e due brani tratti da “Cartoline”, rivestiti di nuove sonorità e nuove sfumature sonore. Il primo di questi tre video, “I Fantasmi” viene pubblicato a inizio febbraio e subito viene scelto come video della settimana dalla redazione di Rockambula, webzine di musica indipendente italiana. Lo staff di Rockambula, indìce in seguito un concorso in onore del ventennale dell’uscita di “Acidi e basi”, “Streetambula Winter Session”, a cui i FDC partecipano guadagnando la vittoria ed entrando così a far parte della compilation dedicata al primo album dei Bluvertigo, con il brano “Complicità”.
Contemporaneamente al costante lavoro di scrittura e composizione, ed alla sperimentazione su nuovi brani, la band successivamente avvia una ulteriore collaborazione con il “Producer” inglese Steve Lyon di base a Londra, per la riedizione e la rimasterizzazione di “Cartoline” in lingua inglese, volta alla diffusione e all’apertura del progetto su scenari europei ed internazionali.

Facebook:
www.facebook.com/fioridicadillacofficial
Sito:
www.fioridicadillac.com

DILEO:
Dileo nasce tra Salerno e Battipaglia suonando il piano, ma non se ne convince e trova conforto nella chitarra.
Dopo anni passati a sperimentare in varie formazioni decide di ripartire da se stesso spogliandosi di qualunque orpello stilistico, imbracciando una chitarra acustica e scrivendo canzoni, rivestendole poi di qualunque elemento riesca a suonare senza mai richiudersi in una vera e propria band, evidenziando sempre di più un carattere minimalista ed essenziale.
Così nasce l'EP d'esordio "La nuova stagione", un album di foto, il racconto di una vita attraverso una stagione, un solo lungo inverno.
Registrato con la preziosa collaborazione di Daniele Amoresano (Healthy God, A Toys Orchestra, Yes Daddy Yes, La Terza Classe, Flowers & Paraffin, Esco dalla Grotta) tra Giugno e Settembre 2016 al Kasataiè Studio di Montecorice (SA), sarà pubblicato da Dissonanze Records nel febbraio 2017.

Facebook:
www.facebook.com/dileomusic
Label: Dissonanze Records


START: 21:00


leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

"SummerLab2017" Venerdì 16 Giugno i Botanici .

Nascono, crescono e muoiono come le piante

I Botanici sono una band indie/alternative/post-emo nata a Benevento nel 2015 e caratterizzata da influenze emocore, hardcore, post-punk.

L’esordio del gruppo beneventano avviene nel novembre del 2015 con tre inediti: Non sbaglio più, Io non credo, C’avremo tanto da fare, contenuti in “Demo in ciabatte”.
I loro testi parlano di amori spontanei, storie che hanno lasciato un segno, sentimenti e stati d’animo che vanno dall’ amore, alla solitudine fino ad arrivare alle generali paure ed incertezze tipiche della post-adolescenza.

Hanno aperto e condiviso il palco con diverse band come Fast Animals and Slow Kids, Pan del Diavolo, Selton, Mary in June, Action Dead Mouse.

In Aprile 2016, presso il Donkey Studio di Garrincha Dischi, I Botanici registrano le tracce che saranno sul loro primo disco in uscita il 7 aprile 2017 per Garrincha Dischi, sotto la produzione di Alberto Bebo Guidetti membro de Lo Stato Sociale.

Facebook:
www.facebook.com/ibotaniciband/
Tumblr:
www.ibotaniciband.tumblr.com/

Label: Garrincha Dischi

START: 21:30

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Pompei Lab apre i cancelli della stagione musicale estiva "Summer 2017" il 9 giugno con Brianoize + Odeeno

Brianoize:
Quello che non si può spiegare a parole lo suona un sintetizzatore analogico quando c'è qualcosa da dire. Bruno è Brianoize e compone musica da una piccola città piena di sabbia, mare e vecchie debolezze nella provincia di Napoli. Tutte le sue produzioni girano intorno agli eventi, sono immagini che prendono vita sugli strumenti. nell'aprile del 2015 conseguirà una laurea al corso di 'Musica Elettronica' al conservatorio di Avellino continuando tutt'oggi a dedicarsi allo studio di questa disciplina quotidianamente. nel 2014 pubblica 'You are Blue', il suo primo album dove il suono è fotografia ed espressione, come in ogni suo disco che nasce sfruttando i vecchi registratori a nastro, le macchine analogiche e 16 pad per raccontare una storia. Nei primi mesi del 2016 entra ufficialmente a far parte del Roster dell'etichetta Bolognese Panorama Musique Records che pubblica il suo nuovo album 'GIRL' il 24 di Febbraio.


BRIANOIZE - GIRL
(24.02.2016 - Panorama Musique Records)

'Girl' non è un disco d'amore. 'Girl' è il disco per ricordarmi di lei, sono un insieme di fotogrammi che scorrono velocissimi e lentissimi, sono 8 episodi che descrivono paesaggi e situazioni, luoghi, discorsi e persone. è una storia lunghissima, un allucinazione vivida di un passato trascorso, un libro audio di ricordi. Niente è lasciato al caso, tutti i suoni sono lì perché fanno parte di un discorso, come anche le registrazioni e i frammenti vocali che sono parte integrante della storia e la raccontano.

Artwork: Handmade collage by Brianoize
Graphics & CD print: Brianoize
La Release in formato CD include una stampa Poster, 2 adesivi, Compact disc in case rigido e una Bonus Track.

Ristampa su cartoncino digipack e busta Panorama Musique Serigrafata + PMSQ Lighter + Stickers disponibile da Settembre 2016

l'album è disponibile in DIGITAL DOWNLOAD e in Realease CD all’indirizzo bandcamp di Panorama Musique Records:
www.panoramamusique.bandcamp.com/album/girl
e in streaming completo sul Soundcloud di Panorama Musique Records:
www.soundcloud.com/panoramamusiquerecs/sets/brianoize-girl-pmsq009-1

LINK
FACEBOOK:
www.facebook.com/brianoizeofficial
BANDCAMP:
www.brianoize.bandcamp.com
SOUNDCLOUD:
www.soundcloud.com/brianoize

===================================

Odeeno:
Vincenzo Martinelli a.k.a Odeeno nasce a Napoli il 5 luglio del 1991, ha inziato ad avvicinarsi alla cultura hiphop nel 2003. Iniziando appassionarsi alla break dance da autodidatta e particandola con vari amici.
Dal 2005 in poi ha cominciato ad interessarsi anche all'arte del writing facendosi conoscere sotto il nome di WEGO come prima "tag" insieme a Carm e a Muny amici di crew.
Nel 2007 formarono una crew e Carm e Muny iniziarono a percorrere la via del mc'ing mentre Odeeno iniziò ad appassionarsi al beatmaking.
I primi strumenti usati per comprorre i primi beat sono stati vari software tra cui Reason e FruityLoops con la produzione inizialmente di beat strutturati in maniera semplice usando samples a loop e batterie campionate. Iniziò poi ad effettuare varie ricerche di suono piano piano attraverso l'ascolto di vari musicisti soul, funk, reggae e blues e ascoltando vari beatmaker e capire come dare un tema e essere riconosciuto nei suoi beat.
Iniziando a lavorare incomincio ad acquistare vari controller siccome l'attitudine del suono è totalemente digitale. Il primo strumento acquistato e' stato un AKAI MPD 32 accompagnato da una scheda audio ( M-audio fast track pro) e altri controller, campionando da cassette e dischi.
I beatmaker che più l'hanno influenzato sono stati: Jay Dilla, Madlib, Pete Rock, Dj Premier.

LINK
FACEBOOK:
www.facebook.com/pg/Odeenobeatmaker
BANDCAMP:
www.odinobeatz.bandcamp.com/
SOUNDCLOUD:
www.soundcloud.com/odeeno
TUMBLR:
www.odeeno.tumblr.com/

START: 21:30

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

“TeatroLab2017” VIII rassegna teatrale e musicale.

Clicca per leggere l'articolo

Il 28 maggio prossimo il Pompeilab darà il via all'ottava edizione di TeatroLab2017, la fortunata rassegna teatrale e musicale che negli anni ha visto avvicendarsi  sui suoi palcoscenici i più grandi nomi dello spettacolo. Anche quest'anno ci attende un ricco parterre di artisti,  vanto e gloria dell'arte italiana nel mondo! Sei imperdibili appuntamenti dalle ore 21,00:

 

Domenica 28 maggio

“PRESENTAZIONE TEATROLAB 2017”

 

Serata non priva di accenti artisitci speciali! Pompeilab, infatti, sarà lieto di offrire al pubblico la visione del lavoro di fine anno dei corsisti dei suoi due laboratori teatrali in attivo, quello “Sperimentale” diretto da Salvatore Stellaro ed il laboratorio “Corpo, voce e anima” diretto da Enrico Vicinanza. Una nuova formula studiata dal team pompeiano per dare la possibilità a dei giovani talenti di essere inseriti in un prestigioso cartellone e condividere l'esperienza scenica con professionisti dello spettacolo.

Alle ore 21 assisteremo alla lezione aperta “ImprovvisaMente” diretta da Salvatore Stellaro durante la quale i suoi artisti si cimenteranno in esercizi legati al tema dell'improvvisazione teatrale.

Alle ore 21,30 sarà la volta della messa in scena dello studio sull'Amleto e la letteratura poetica e drammatica di W. Shakespeare “...OH LOVELY WILLIAM! Processo per Ofelia” per la regia di Enrico Vicinanza che ne ha curato inoltre il disegno scenico e la direzione musicale nell'allestimento di  Pompeilab. Lo studio godrà della partecipazione straordinaria in scena dello stesso regista, della danzatrice Alessandra Sorrentino e dell'attore Rodolfo Medina.

 






leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)


Pag [ 1 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 ]



Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster