- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a mia.franz, ultimo utente registrato il 21-09-2018

Archivio Eventi


Venerdì 11 Dicembre ore 21:00 dibattito con Fulvio Grimaldi "L'Italia al tempo della peste"

Clicca per leggere l'articolo

Il docufilm di Fulvio Grimaldi che illustra e denuncia i delitti "civili" e militari contro la vita, l'ambiente, la giustizia, la democrazia, la pace, perpetrati dai poteri nazionali ed internazionali, cui risponde una crescente coscienza e mobilitazione del popolo.
Il film illustra e denuncia le più significative aggressioni, volute da una strategia fondata sul disprezzo dell'ambiente e dell'autodeterminazione delle comunità: "L'Ilva di Taranto e le industrie dei veleni di Brindisi, i gasdotti per la Puglia, le Grandi Navi e il Mose a Venezia, le trivelle petrolifere in Basilicata, i traffici di rifiuti e delle discariche tossiche a La Spezia. E poi le basi e i poligoni della Sardegna, in Friuli, da Lampedusaal Camp Darby di Pisa. Ovunque, per opporsi a queste aggressioni all'ambiente, alla salute, alla pace, alla sovranità, si muovono mobilitazioni popolari."

Fulvio Grimaldi è un giornalista che nell'arco dei suoi 40 anni di carriera ha lavorato per la radio (BBC di Londra), per varie testate giornalistiche (Paese Sera, Giorni-Vie nuove, Abc), Lotta continua e dal 1986 alla RAI, soprattutto come inviato di guerra.

Nel marzo 1999, in polemica per la guerra alla Jugoslavia, ha lasciato la tv di Stato ed è passato a Liberazione, il quotidiano di Rifondazione Comunista. Qui ha gestito una rubrica chiamata "Mondocane" (parola che in seguito sarà il titolo di un suo libro) fino a quando non è stato allontanato dal quotidiano, nel maggio 2003, subendo un licenziamento a causa di contrasti politici, essendosi trovato in dissidenza con la linea di partito relativamente ad alcune questioni internazionali (Iraq, Palestina, Cuba e Jugoslavia); ha successivamente vinto la causa di lavoro contro il licenziamento subìto.

Ha poi lavorato all'autoproduzione di video-documentari su crisi globali e guerre, occupandosi quindi di politica internazionale: spiccano in particolare le sue posizioni filopalestinesi ed a favore dei processi di integrazione atto nell'America Latina. Inoltre è stato l'unico testimone italiano della strage di Derry del 1972 (Bloody Sunday), che ebbe modo di documentare ampiamente.[1] Si è occupato molto della ex-Jugoslavia, rimproverando una visione unilaterale da parte dell'informazione "ufficiale", da lui ritenuta antiserba e filocroata.

Si è anche occupato di ambiente: degni di nota i suoi servizi su Rai 3 - anche per la trasmissione Meteo3, condotta in alternanza con Liliano Frattini - in cui appariva accompagnato dal suo onnipresente cane, un bassotto di nome Nando.

È da ricordare anche una sua partecipazione come attore cinematografico, in un cameo nel film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, del 1970, in cui interpretava il ruolo di Patané, un giornalista del quotidiano Paese Sera. È apparso poi due anni dopo anche nel film di Paolo Cavara Los amigos.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Saffronkeira live at Pompeilab for Sonic Subsidence (4 Dicembre 2015 start ore 21:30)

Clicca per leggere l'articolo

EUGENIO CARIA, Sassari 1985Eugenio Caria aka Saffronkeira, Musicista Sardo di soli 28 anni nato e cresciuto in Sardegna, dopo aver realizzato alcuni remix, uno rilasciato su experimedia (USA) e dopo aver pubblicato un cd live registrato a Barcelona allo Störung festival nel 2009 per la label e piattaforma Störung, arriva alla pubblicazione nel 2012 del suo album di debutto “A new life” gioiello di ambient-glich ed elettronica sperimentale che strega la prestigiosa label tedesca Denovali Records a cui ha fatto seguito l’anno successivo l’album “Tourette”.Un musicista con lo spirito e l’istinto del ricercatore sonoro, Scultore del suono, architetto e designer di schizzi musicali melodici e organici miscelano un clima di elettronica industriale e di classe molto elevata, col suo album di debutto “a new life” intende far perno sulla sua esperienza di ricercatore, adoperandosi nell’integrare tutte le moderne tecnologie disponibili sul mercato. Molte delle sue tracce, sono proprio all’insegna dell’incontro strategico tra elettronica e suoni poco convenzionali, proiezioni strutturali che richiedono un’applicazione ed un ascolto puntiglioso, al fine di cogliere ogni più sottile variazione tematica.Una capacità incredibile di mescolare elettronica con melodie diafane e lunari suonate al pianoforte e alla chitarra, paesaggi onirici si susseguono senza soluzione di continuità delineando un mondo fantastico estremamente suggestivo, Il suo è uno studio quasi religioso, le sue tessiture confidenti tanto con la classica contemporanea quanto con il minimalismo e l’elettronica più ambientale.SaffronKeira invita ad una naturale immersione nel suono, abbracciando una filosofia quasi zen. Se l’incipit astratto di molte tracce può fornire punti residui di riferimento è nella costruzione verticale dei brani che è possibile scorgere i lavori certosini del compositore.I suoni pur essendo circoscritti sono molteplici e se debitamente scomposti, rivelano tutto un mare di field recordings e arrangiamenti di rilievo.

SaffronKeira ha suonato in diversi paesi di tutta Europa condividendo palcoscenici dei migliori festival di musica elettronica come lo Störung di Barcelona o il Denovali Swingfest con artisti del calibro di MORITZ VON OSWALD,VLADISLAV DELAY, MURCOF, BIOSPHERE, TIM HECKER, NILS FRAHM, GREG HAINES, FIELD ROTATION, BARN OWL, A WINGED VICTORY FOR THE SULLEN, PHILIP JECK, JACOB KIRKEGAARD,PJUSK, MIKA VAINIO, ASFÉRICO, FRANCISCO LÓPEZ, FRANCK VIGROUX, ANTOINE SCHMITT e molti altri.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

SWAP PARTY 29 NOVEMBRE 2015

Clicca per leggere l'articolo

LO SWAP PARTY nasce dall'idea dello scambio a fini ecologici e di economia, senza perdere gusto e stile, quindi gli abiti o accessori che si rendono disponibili per lo scambio devono essere in ottime condizioni.

- Quota di partecipazione 3€

- Raccolta capi e accessori dalle ore 16:00 alle 17:00
E’ consigliabile arrivare in orario per consentire una migliore organizzazione.
Chi arriverà in un secondo momento, può rivolgersi ai soci Pompeilab addetto al controllo, alla registrazione dei capi e alla sistemazione.

- E’ severamente vietato portare cose scolorite, logorate, bucate e con evidenti difetti.

- Le cose usate che vengono portate devono essere pulite, precedentemente lavate.

- Si può partecipare allo Swap, portando al massimo 5 capi di abbigliamento e 3 accessori.

- Per ogni oggetto portato al party (o consegnato anche prima dell'evento) si potrà scegliere un capo o un accessorio, scegliendo tra quelli esposti.
Il numero di capi d’abbigliamento o accessori portati, vi darà la possibilità di scambiare lo stesso numero in capi e accessori diversi.

- Se non si trova niente di proprio gusto o della propria misura, si può scegliere di lasciare le cose che si sono portate per il prossimo appuntamento di swap party oppure di riprendersi le proprie cose, se non sono state già prese, a meno che non siano già state prese.


Via Astolelle AreaExDepuratore Comunale, 112
80045 Pompei (NA )Italy
Come trovarci link : www.pompeilab.com/php/static_dovesiamo.php
Info : info@pompeilab.com
Sito : www.pompeilab.com
Facebook :www.facebook.com/Pompeilab1/
Youtube :www.www.youtube.com/user/PompeiLab
Hashtag : #PompeiLab
Twitter : www.twitter.com/Pompeilab
MySpace : www.myspace.com/pompeilab

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

MusicLAB CONTEST 2015

Clicca per leggere l'articolo

MusicLAB CONTEST è un concorso musicale dedicato a tutti gli artisti maggiorenni di qualsiasi nazionalità e di qualsiasi genere musicale che propongono brani propri inediti con testi in italiano, dialetto o lingua straniera.
Le prime selezioni avverranno tramite il giudizio di una apposita commissione sul materiale inviato.
Le migliori 8 band si esibiranno alle selezioni live che si terranno tra marzo ed aprile 2015
Il vincitore sarà premiato con la registrazione in studio di un singolo e la realizzazione del videoclip girato nel Pompeilab che sarà presentato in una delle serate della Stagione Musicale Estiva 2014.

Per registrarsi leggere il regolamento è compilare i form all’indirizzo: <a href="http://www.pompeilab.com/contest/index.php" title="www.pompeilab.com/contest/index.php" target="blank">www.pompeilab.com/contest/index.php</a>
per info: <a href="mailto:contest@pompeilab.com">contest@pompeilab.com</a>

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sonic subsidene Microfest di Musica Elettronica 26/27 settembre 2015

Clicca per leggere l'articolo

In un’espressione esemplificativa, la struttura molecolare delle particelle che compongono la materia come noi la conosciamo, non è altro che vibrazione.
La fisica quantistica in questa ricerca è andata molto vicina alle "Filosofie Perenni".
In un era dove discipline come filosofia e neuroscienze cercano di rapportarsi su di una strada verso la gnosi, l'uomo nuovo usa macchine synth come protesi dello Spirito.
La liquida diffusione di questi artefatti tra le nuove generazioni è tanto più naturale di quanto potevamo aspettarci. Sarà perché noi in quanto organismi siamo composti da oscillazioni così come ne è composto l'universo ?
Di certo l'approccio catartico che le macchine possono convertire in suono, il più delle volte risulta una libera espressione del proprio Se.
Ma la stessa diffusione di tali dispositivi d'altra parte finisce anche per inquinare le pratiche in cui si insinuano e lo fanno seguendo la liquidità e la liquefazione proprie dell' epoca contemporanea in cui siamo calati.
In conseguenza di tutto ciò si rendono necessarie continue depurazioni, ma non va buttato tutto, è necessario di volta in volta il supporto di qualcosa che faccia da filtro, e la sede del Pompeilab si presta come punto Rizomatico dell'assioma Uomo/Macchina : ex depuratore di fogne ora depuratore di idee al servizio dell'Uomo Nuovo.

I contatti riportati sotto effettueranno un prezzo scontato verso tutti coloro che si presenteranno come fruitori di Sonic Subsidence.

Hotel calypso

www.hotelcalypsopompei.it
Viale G.Mazzini,115
80045 POMPEI (NA)
Tel.& fax. +39 081 8505445
Tel.& fax. +39 081 8504390
email: info@hotelcalypsopompei.it

Camping Spartacus

www.campingspartacus.it
Via Plinio, 127, Pompei NA
Tel. +39 081 862 4078
Camping Zeus

www.campingzeus.it

Via Villa Dei Misteri 3, Pompei (Na)
Tel. +39 0818615320
Fax. +39 0818617536
email: info@campingzeus.it

Per coloro che alloggeranno a Pompei in occasione della 2 giorni del Festival Sonic Subsidence, il PompeiLab propone una visita guidata all’interno dell’area archeologica di Pompei, con una guida turistica abilitata, per la mattina di Domenica 27 Settembre. Per info e prenotazioni scrivere a info@pompeilab.com



www.facebook.com/events/1655902297989071/

Line-up Sabato 26 Settembre 2015

Start ore 21:00

• Plastic Penguin
• Bop Singlayer
• LKSMN
• Kalos


Line-up Sabato 26 Settembre 2015

Start ore 17:00

• Francesco Tignola
• Errori in Partitura
• Dirton
• A Delay in the Universal Loop
• Subio
• Rino Petrozziello
• Retina.it
• Donato Dozzy
• Gamino “Dj set sala interna”

In entrambe le serate ci saranno installazioni prodotte da:

• Dslak
• Rino Petrozziello
• Kesson Dalef
• Elettroshock

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

BeFolk venerdì 18 settembre " start ore 19:00 "

Clicca per leggere l'articolo

Il BeFolk nasce dall'esigenza di trovare uno spazio in cui esprimere e concretizzare il potenziale artistico, intellettuale, manuale, umano, robotico, terreno, celeste, che ognuno di noi porta con sé. Riuniamo le forze per restituire pezzi della nostra provincia all'arte ed alla cultura, partendo da una realtà che ha già saputo stimolarci in questi anni.

• ore 19.00 con i ragazzi di "Antonio - una rivista", in primis un luogo di incontro e un riferimento per i giovani talenti, che racconteranno la loro esperienza: come fare della propria passione una professione, come riuscire ad emergere artisticamente in un ambiente poco favorevole all'arte.

• ore 20.00 si passa dalla teoria alla pratica. I disegnatori (Claudio Avella, Pasquale Angerame, Guido Fiato, Marco Matrone, Ruben Curto, Andrea Errico, Davide Tinto, Giovanni Fubi Guida and more) lavoreranno a turno sul Wall of comics, durante tutto l’arco della serata, per dare vita ad un opera collettiva, sulle note del Dj Set di P-Nut ed il rap di VarjoPinto.

• ore 21.00 Estemporanea di pittura a cura di Milly Bianco, sempre sulle note di P-Nut.

• ore 22.00 interverranno i “Kafka sulla spiaggia", un gruppo rock emergente con il loro primo EP "Il marinaio spiego le vele al vento, ma il vento non capì”. Durante il concerto avrà luogo una nuova estemporanea di pittura, a cura di Lucia Schettino, il cui proposito è quello di regalare una visione alla musica dei Kafka.

• ore 23.00, sicuri di avere un tasso alcolico adeguato, non potremo che esaurire le residue energie, grazie agli irrefrenabili groove di Danilo Argine e del suo Dj Set.

Inoltre sarà presente uno spazio per un’esposizione fotografica, la body artist di Sara Esposito ed un mercatino di autoproduzioni e collezionisti.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 5 Settembre ore 22:30 – Gerardo Attanasio in concerto

Clicca per leggere l'articolo

Gerardo Attanasio con il recente "I Canti dell'Ontano" è riuscito a mettere su disco l'essenza più profonda della sua ispirazione, producendosi in una carrellata di canzoni che, dalla più semplice alla più articolata, è avvolta in un intricato manipolo di suoni, a imitare la boscaglia e lo sciabordare dell’acqua, quell’ontano - un albero igrofilo - cui il disco è ispirato e dedicato (in un gioco semantico con “lontano”).
Il titolo dell’album nasce, come Gerardo racconta da un’ossessione che si porta dietro dai giochi d’infanzia. L’ontano è un albero che ha imparato a riconoscere. C’è un gioco di parole tra il nome dell’albero e l’avverbio lontano. Ogni canzone declina un tipo di distanza: dall’infanzia, dai desideri, distanza tra i sessi, desiderio di lontananze, di sfuggire alla vita di provincia, oppure di arrivare in un lontano che non è luogo fisico attraverso l’amore nella più vasta delle accezioni, distanza dalle gioie del sesso con “L’istinto”, il cui protagonista è derivato da Pavese; spavaldi amori platonici via chat, distanza dalla classe borghese a cui tutti ormai, più o meno, apparteniamo, ma che siamo pronti a criticare senza capire bene che cosa implichi farlo… insomma, varie distanze fino ad arrivare a quella finale, suprema… che è la distanza dalla vita: la morte.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

The Jon Spencer Blues Explosion for Camilla la Stella che Brilla Il 29 Agosto 2015 al PompeiLab.

Clicca per leggere l'articolo

Il Pompeilab è lieto di ospitare un’anteprima del Rockalvi Festival che quest’anno giunge alla sua VIII edizione con una serata di tutto rilievo “The Jon Spencer Blues Explosion”, insieme a Iuppiter Eventi, Freakout ,e CLAP eventi, abbiamo abbracciato la causa di Camilla la Stella che Brilla che a suon di Musica vuole amplificare e sostenere la piccola Camilla affetta da mutazione del gene cask.
Specchio di tantissimi altri bambini colpiti da malattie rare che hanno diritto ad una migliore qualità della vita senza dover guardare necessariamente all’estero, si è deciso di sposare un progetto che è speranza e gioia per tante famiglie.
La sede ufficiale di Camilla la Stella che Brilla è aperta a tutti , ed grazie al 5xmille che riesce a dare assistenza ai bambini malati ,nella propria sede ospita attrezzature fondamentali come il Crosystem capace di aiuto alla loro riabilitazione.
A voler sostenere la causa ci sono anche i Blues Explosion ,la band capitanata da Jon Spencer ha deciso di tenere l’unica data del centro/sud italiano a Pompei.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 31 Luglio GIORGIO CANALI & ROSSOFUOCO

Clicca per leggere l'articolo

Giorgio Canali inizia la carriera musicale verso la fine degli anni settanta come voce di varie band punk locali della scena romagnola. All'inizio degli anni ottanta, con l'avvento di nuove tecnologie elettroniche (come il protocollo MIDI) inizia ad interessarsi alla musica elettronica e da vita, insieme a Roberto Zoli, a diversi progetti musicali che culminano nella fondazione di Politrio e nella pubblicazione del disco Effetto Eisenhower nel 1986. L'approccio al lato più tecnico della musica lo porta a collaborare come tecnico del suono con la PFM e con i Litfiba. Conosce i CCCP Fedeli alla linea nel 1989, durante la tournè congiunta tra questi ultimi e i Litfiba in Unione Sovietica. Entra successivamente a far parte dei CCCP insieme ad altri fuoriusciti dei Litfiba, Gianni Maroccolo e Ringo De Palma. Nel 1990 partecipa come chitarrista e come tecnico del suono all'ultimo disco dei CCCP, Epica Etica Etnica Pathos.

All'inizio degli anni '90, dopo lo scioglimento dei CCCP Fedeli alla linea, si trasferisce quasi stabilmente in Francia. Collabora ai tour dei Noir Désir e produce i tre dischi dei Corman & Tuscadu. Suona anche la chitarra nel secondo album Pestacle.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

SAB 25 LUGLIO ORE 22.00 Kafka Sui Pattini … live al PompeiLab

Clicca per leggere l'articolo

Finalmente Sabato! Allacciate i pattini gente, sono di scena sul nostro main stage, freschi di registrazione del loro primo singolo, i “Kafka sui Pattini”, vincitori del PompeiLab Music Contest 2015! Il progetto, indie rock, suoni freschi e tasso alcolico elevato, nasce tra Napoli e Salerno nel dicembre 2014, quando Marco, Davide, Cristiano, Acero e Lorenzo, allacciati i pattini cominciano a far baldoria insieme. Infatti, fin dai primissimi live, l’energia della musica si fonde con la voglia di ballare, coinvolgere e far saltare il pubblico. L’intensa attività live li vede condividere il palco con artisti del calibro di Epo, La Maschera, Freak Opera, Johnny Dal Basso, Pat e tanti altri.
Molto bene, visto che la verità sul loro nome non ce la diranno mai, non ci resta che aspettare ….

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 18 Luglio ore 21:30 Affari illegali di famiglia di Emanuela Giordano con Rosaria De Cicco e Matteo Mauriello

Clicca per leggere l'articolo

Il 18 luglio la VI Rassegna teatrale e musicale Teatrolab chiuderà il sipario con Affari Illegali di Famiglia, pièce teatrale sulla femminilizzazione della povertà.

Una madre e un figlio, Emma e Oscar, alle prese con la sopravvivenza quotidiana si ritrovano in un parco e, in mancanza di una panchina libera, passano il tempo su una vecchia altalena, aspettando di rientrare in possesso del loro bilocale, subaffittato nelle ore pomeridiane ad un guardiano di notte senza fissa dimora.

Affari illegali di famiglia racconta, con una certa dose di (disperato) umorismo una realtà ancora a rischio e in aumento esponenziale: quella delle donne sole, con un figlio a carico, senza lavoro o con un lavoro precario. Le donne sole, laureate (magari con il massimo dei voti) che non riescono a trovare un lavoro, si trovano, specialmente nel Sud, a fare i conti con una precarietà quotidiana che si trasforma in senso di disfatta, in depressione, in malattia.
E’ la femminilizzazione della povertà, che produce peggiori condizioni sociali, di reddito, di opportunità lavorative. La condizione delle donne sole con figli è spesso più grave di quello che le statistiche tendono a dirci perché è condizione priva di attenzioni specifiche. Questo malessere si traduce spesso in una solitudine disperante che impedisce di concepire ed elaborare un’idea sul futuro proprio e dei propri figli.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Giovedì 16 Luglio ore 20:30 - Presentazione libro “L’ECO DEL DIAVOLO” di Alfredo Ranieri, edito da OXIANA EDIZIONI.

Clicca per leggere l'articolo

Il thriller L’ECO DEL DIAVOLO è incentrato sul tema delle sette sataniche dalla musica a riferimenti biblici. Ambientato nella provincia abbandonata di Napoli (Castellammare di Stabia, Pompei, Positano, Vico Equense, Terzigno) lasciata alla mercè di politiche clientelari e isolata nei modi di pensare e di andare avanti.

Anna Di Martino, giornalista di cronaca nera, indaga con l’amico commissario di Polizia Nicolas Anselmi sul delitto di un ragazzo rinvenuto sul litorale di Castellammare di Stabia.
Due i particolari orribili: il volto del cadavere è truccato con cura e le parti intime sono state mutilate.
Le indagini sono affidate al sostituto procuratore Mario De Rosa, borioso e amante delle riprese televisive.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)


Pag [ 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 ]



Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster