- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a DeweyDut, ultimo utente registrato il 07-11-2019

Archivio Eventi


SAB 25 LUGLIO ORE 22.00 Kafka Sui Pattini … live al PompeiLab

Clicca per leggere l'articolo

Finalmente Sabato! Allacciate i pattini gente, sono di scena sul nostro main stage, freschi di registrazione del loro primo singolo, i “Kafka sui Pattini”, vincitori del PompeiLab Music Contest 2015! Il progetto, indie rock, suoni freschi e tasso alcolico elevato, nasce tra Napoli e Salerno nel dicembre 2014, quando Marco, Davide, Cristiano, Acero e Lorenzo, allacciati i pattini cominciano a far baldoria insieme. Infatti, fin dai primissimi live, l’energia della musica si fonde con la voglia di ballare, coinvolgere e far saltare il pubblico. L’intensa attività live li vede condividere il palco con artisti del calibro di Epo, La Maschera, Freak Opera, Johnny Dal Basso, Pat e tanti altri.
Molto bene, visto che la verità sul loro nome non ce la diranno mai, non ci resta che aspettare ….

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 18 Luglio ore 21:30 Affari illegali di famiglia di Emanuela Giordano con Rosaria De Cicco e Matteo Mauriello

Clicca per leggere l'articolo

Il 18 luglio la VI Rassegna teatrale e musicale Teatrolab chiuderà il sipario con Affari Illegali di Famiglia, pièce teatrale sulla femminilizzazione della povertà.

Una madre e un figlio, Emma e Oscar, alle prese con la sopravvivenza quotidiana si ritrovano in un parco e, in mancanza di una panchina libera, passano il tempo su una vecchia altalena, aspettando di rientrare in possesso del loro bilocale, subaffittato nelle ore pomeridiane ad un guardiano di notte senza fissa dimora.

Affari illegali di famiglia racconta, con una certa dose di (disperato) umorismo una realtà ancora a rischio e in aumento esponenziale: quella delle donne sole, con un figlio a carico, senza lavoro o con un lavoro precario. Le donne sole, laureate (magari con il massimo dei voti) che non riescono a trovare un lavoro, si trovano, specialmente nel Sud, a fare i conti con una precarietà quotidiana che si trasforma in senso di disfatta, in depressione, in malattia.
E’ la femminilizzazione della povertà, che produce peggiori condizioni sociali, di reddito, di opportunità lavorative. La condizione delle donne sole con figli è spesso più grave di quello che le statistiche tendono a dirci perché è condizione priva di attenzioni specifiche. Questo malessere si traduce spesso in una solitudine disperante che impedisce di concepire ed elaborare un’idea sul futuro proprio e dei propri figli.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Giovedì 16 Luglio ore 20:30 - Presentazione libro “L’ECO DEL DIAVOLO” di Alfredo Ranieri, edito da OXIANA EDIZIONI.

Clicca per leggere l'articolo

Il thriller L’ECO DEL DIAVOLO è incentrato sul tema delle sette sataniche dalla musica a riferimenti biblici. Ambientato nella provincia abbandonata di Napoli (Castellammare di Stabia, Pompei, Positano, Vico Equense, Terzigno) lasciata alla mercè di politiche clientelari e isolata nei modi di pensare e di andare avanti.

Anna Di Martino, giornalista di cronaca nera, indaga con l’amico commissario di Polizia Nicolas Anselmi sul delitto di un ragazzo rinvenuto sul litorale di Castellammare di Stabia.
Due i particolari orribili: il volto del cadavere è truccato con cura e le parti intime sono state mutilate.
Le indagini sono affidate al sostituto procuratore Mario De Rosa, borioso e amante delle riprese televisive.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 11 Luglio ore 21:30 – Teatrolab: Pinocchio per caso con Gaetano Battista, Annachiara Sansone, Daniela Montella, regia di Viviana Miele

Clicca per leggere l'articolo

Sabato 11 Luglio ore 21:30 – Teatrolab: Pinocchio per caso con Gaetano Battista, Annachiara Sansone, Daniela Montella, regia di Viviana Miele
L’11 luglio vi aspettiamo con il quarto appuntamento della VI Rassegna Teatrale e Musicale TeatroLab con Pinocchio per caso.
Narrazione, musica, proiezioni, marionette, mimo e clownerie accompagnano la rielaborazione drammaturgica di “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi. Il teatro d’oggetti, ombre cinesi e burattini popoleranno il palcoscenico in un’atmosfera onirica, divertente e allo stesso tempo riflessiva. La scenografia richiama il tréteau della commedia dell’arte: la sola ed unica quinta a disposizione degli attori consiste in un pannello centrale che diventa bottega, teatro delle guarattelle, circo, fondale marino.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 26 giugno ore 22:00 – O’ zulu’ dj- set

Clicca per leggere l'articolo

Luca Persico, detto O’Zulù, torna nelle vesti di dj, quelle suoi primi passi, e ci conduce in un viaggio dai classici della canzone di lotta allo ska, dal raggamuffin al reggaeton, dall'elettronica agli storici successi della 99 Posse. Un dj set tutto da ballare che infiammerà il pubblico con l'energia alla quale Zulu' ci ha abituato come voce e frontman dei 99 Posse

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato13 giugno ore 21:30 - Alle nozze, ai balli, ai canti! villanelle, moresche e conzonette napolitane

Clicca per leggere l'articolo

Il 13 giugno vi aspettiamo con il terzo appuntamento della VI Rassegna Teatrale e Musicale TeatroLab.
Lo spettatore sarà sopraffatto dalla bellezza di un’opera integrata capace di donare momenti di grande poesia. “Alle nozze, ai balli e ai canti” villanelle, moresche e canzonette, napolitane nasce dalla collaborazione del Laboratorio Turchini con un team di artisti, volontari ed amici, tutti orbitanti attorno al Pompeilab. Un lavoro di intensa sinergia che mira ad una gioiosa fusione fra le arti coreutiche coinvolte. Quale migliore occasione per gioire se non quella offerta da un ricco banchetto nuziale? Come da antica consuetudine, non v’è festa alcuna senza musica, senza danze e lazzi, e così l’opera recluta cantanti, musicisti, attori e danzatori per allestire in chiave metateatrale il più poetico ed ancestrale matrimonio, quello fra le arti. Tale unione risulta più forte e duratura se forte è lo slancio degli interpreti in scena verso un senso di complementarietà tra le proprie arti. Per questo motivo, lo spettatore vede gli interpreti agire in un gioco di corrispondenze amorose, di profonda condivisione di intenti che ora li vede protagonisti alla ribalta, ora essi stessi spettatori entusiasti dell’opera in corso.
Ad alternarsi alla ribalta saranno le musiche di Gorzanis, Kapsberger, G. da Nola, Biffi, Aranes, tutti grandi autori di composizioni antiche, popolari e colte, di scuola napoletana ed europea; ad interpretarle il Laboratorio Turchini, brillante ed attiva realtà musicale nata nel 2010 in seno ai corsi universitari tenuti dal M° Antonio Florio presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.
La selezione delle melodie per lo spettacolo è stata curata da Pino De Vittorio e dal Maestro Antonio Florio direttore d’orchestra di fama internazionale tra i massimi esperti del repertorio musicale antico, barocco nonché fondatore dal 1987 del noto ensemble “I Turchini”.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 30 Maggio ore 21:30 – Ci vediamo da Bice Bice con Michele Amalfi, Michele Di Nocera, regia di Camilla Scala

Clicca per leggere l'articolo

In scena per il secondo appuntamento del TeatroLab: VI Rassegna Musicale e Teatrale con Ci vediamo da Bice. Spettatori e ospiti di Bice, questa sera, per un caffè che da subito emana l’intrigante aroma dell’ambiguità; la sera in cui i “nodi” del legame sadomaso col suo compagno “ vengono al pettine” e la tragicommedia si scioglie in un finale sorprendente, che strappa l’ultima schietta risata. Di risate ne regala tante Bice ai suoi ospiti mentre racconta e si trasforma sotto i loro occhi da vittima in carnefice: pendono tutti e tutte dalle sue labbra troppo rosse, dalle ali del suo kimono che agita da improbabile Butterfly all’ultimo atto, dalla sua arguta intelligenza, dalla sua dolce ingenuità che scivola inesorabilmente verso uno spietato cinismo. Il suo lui, che all’inizio si accampa sulla scena in tutta la sua disarmante audacia, è costretto a ritrarsi sempre di più in un angolo della scena per sottrarsi al ridicolo di cui Bice lo veste.
Mentre ciascuno dei suoi ospiti spettatori continua a chiedersi fino alla fine: “…ma Bice chi è?”

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 22 Maggio ore 21:30 – TeatroLab: VI Rassegna Musicale e Teatrale

Clicca per leggere l'articolo

In scena per il primo appuntamento del TeatroLab: VI Rassegna Musicale e Teatrale con tre corti teatrali:
Una donna indifesa con Massimo Bonsai, Roberto Ingenito, Adelaide Oliano, regia di Roberto Ingenito. Liberamente ispirato ad un racconto di Cechov.
La signora Scitova si presenta nell'Ufficio del direttore della banca perché il marito è stato licenziato, e vuole i soldi che gli spettano. Il direttore Pavlov aiutato dal segretario Aleksei fa presente che presso la loro banca il marito non ha mai lavorato, ma la signora non vuole sentire ragioni. L'azione si svolge all'interno di un istituto bancario. Lo spettacolo, dalle tinte comiche, tenta di essere, attraverso i suoi tre protagonisti, l'emblema grottesco dell'incomunicabilità dell'essere umano. L'impossibilità di giungere ad una soluzione sfocia in una “mitragliata” drammaturgica dai ritmi serrati e incalzanti. Un viaggio-studio su un testo poco noto dell'autore russo che si pone l'obiettivo di divertire e coinvolgere sulle note, dalle atmosfere alterne, della Kalinka sovietica.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (43)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 15 maggio ore 22:00 – Hank in concerto, open act Boro

Clicca per leggere l'articolo

Venerdì 15 maggio 2015 sarà una serata all’insegna del sudore, sudore buono, sano, vero…
Sul palco del PompeiLab per la prima volta ci saranno gli HANK, band della “terra di mezzo” (come ama definirsi) che, da più di dieci anni, rappresenta una delle realtà più interessanti ed originali del rock alternative campano e nazionale. L’universo HANK è un “trio di pura potenza” composto semplicemente da chitarra, basso e batteria, i cui componenti sono: Edoardo Frigenti alla voce e chitarra, Mario Carillo alla batteria e Alfonso Balzano al basso (ex componente degli storici HunkPapas, Splatters, D.Kline e Kriminal Kode, nonché attuale leader dei Why Not).
Gli Hank hanno suonato un po’ ovunque, basta leggere la giglist per farsi un’idea: sono arrivati in finale al Basilicando 2005 con un’esibizione storica al Villaggio Globale di Roma. Nel 2006 partecipano allo Nziria Festival per far parte con un loro brano della compilation del Festival. Nel 2008 vengono premiati al Festival nazionale delle musiche di provincia “Dietro la nuca della città” nella categoria “Musica e socialità” partecipando alla compilation della manifestazione distribuita su tutto il territorio nazionale assieme a nomi quali Zulù, Bisca, Gragnaniello, e tanti altri…
Quest’anno saranno ospiti al Meeting del Mare 2015.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (3)     Video (0)     Audio (0)

Marcello Coleman “VoodooVibe tour " sabato 9 Maggio 2015 live al PompeiLab start ore 22:00

Clicca per leggere l'articolo

Se è vero che è quasi una decade da un suo cd ufficiale, Coleman non è stato mai domo in questo tempo lavorando in quello che può essere definito un esperienza lunga 10 anni raccontata in musica e cultura in un album.
In assoluta controtendenza a stampare per mantenere sempre alta l'attenzione su di se, Marcello in tutto questo tempo ha lavorato alla qualità dei suoi testi ricercando una profondità espressiva come si percepisce in questo singolo che annuncia un capolavoro completo.

Ogni singolo brano è alla ricerca della vibrazione profonda che conduce al superamento dell’omologazione che genera schiavitù mentali e fisiche ancora ai nostri giorni. Una musica, che faccia ballare ma anche pensare.

“Mi sono finalmente dedicato a me stesso. Dopo anni in cui ho lavorato per altri, era arrivato il momento di pensare a me. Voodoo Vibe riassume le mie impressioni, le mie sensazioni sui nostri giorni. Si può definire un lavoro intimo ed emotivo”. ha affermato Marcello Coleman.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (9)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 2 Maggio ore 21:30 - Daevid Allen: musica, video e racconti del genio creativo dell'avanguardia rock

Clicca per leggere l'articolo

Serata commemorativa dedicata a Daevid Allen, cantante, poeta ed esponente significativo della «beat generation» degli anni 50-60, fondatore del gruppo musicale Soft Machine e successivamente del gruppo Gong, con la sua musica ha improntato lo stile jazz-rock, o acid-rock psichedelico, deceduto il 13 marzo 2015 all’età di 77 anni.
Nato a Melbourne nel 1938, Daevid Allen trasferitosi in Inghilterra nel 1961 incontrò Robert Wyatt col quale nel 1966 fondò i Soft Machine assieme a Kevin Ayers e Mike Ratledge, ma fuoriuscì dal gruppo poco dopo.
La sua fama maggiore la raggiunse con i Gong. Le sperimentazioni più audaci del gruppo resistettero fino al 1975 quando Allen lascia clamorosamente la band
Daevid Allen tornò nei Gong negli anni Novanta e nei Duemila per le reunion di concerti.
Nel 2014 la scoperta di un cancro lo costrinse ad abbandonare la scena musicali.
"Ciao a tutti kookaburra": così, nella sua lettera di addio pubblicata nel febbraio 2015, Daevid Allen, salutava con un commiato ironico i suoi fan chiamandoli con il nome di una specie di uccelli molto particolare. "…E così è confermato che il cancro invasivo è tornato con successo, stabilendo la sua dimora dominante, nel mio collo.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Teatrolab 2015 - APERTA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Clicca per leggere l'articolo

Continua la grande avventura teatrale del PompeiLab con la VI Rassegna Musicale e Teatrale.
Il 22 Maggio in scena tre pillole teatrali: Una donna indifesa, liberamente ispirato a un racconto di Cechov. Un viaggio-studio su un testo poco noto dell'autore russo si pone l'obbiettivo di divertire e coinvolgere sulle note, dalle atmosfere alterne, della Kalinka sovietica. Racconta con tinte comiche l'emblema grottesco dell'incomunicabilità dell'essere umano attraverso i suoi tre protagonisti. L'azione si svolge all'interno di un istituto bancario. La signora Scitova si presenta nell'Ufficio del direttore della banca perché il marito è stato licenziato, e vuole i soldi che gli spettano. L'impossibilità di giungere ad una soluzione sfocia in una “mitragliata” drammaturgica dai ritmi serrati e incalzanti.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)


Pag [ 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 ]



Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster