- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a mia.franz, ultimo utente registrato il 21-09-2018

Archivio Eventi


Sabato 11 Luglio ore 21:30 – Teatrolab: Pinocchio per caso con Gaetano Battista, Annachiara Sansone, Daniela Montella, regia di Viviana Miele

Clicca per leggere l'articolo

Sabato 11 Luglio ore 21:30 – Teatrolab: Pinocchio per caso con Gaetano Battista, Annachiara Sansone, Daniela Montella, regia di Viviana Miele
L’11 luglio vi aspettiamo con il quarto appuntamento della VI Rassegna Teatrale e Musicale TeatroLab con Pinocchio per caso.
Narrazione, musica, proiezioni, marionette, mimo e clownerie accompagnano la rielaborazione drammaturgica di “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi. Il teatro d’oggetti, ombre cinesi e burattini popoleranno il palcoscenico in un’atmosfera onirica, divertente e allo stesso tempo riflessiva. La scenografia richiama il tréteau della commedia dell’arte: la sola ed unica quinta a disposizione degli attori consiste in un pannello centrale che diventa bottega, teatro delle guarattelle, circo, fondale marino.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 26 giugno ore 22:00 – O’ zulu’ dj- set

Clicca per leggere l'articolo

Luca Persico, detto O’Zulù, torna nelle vesti di dj, quelle suoi primi passi, e ci conduce in un viaggio dai classici della canzone di lotta allo ska, dal raggamuffin al reggaeton, dall'elettronica agli storici successi della 99 Posse. Un dj set tutto da ballare che infiammerà il pubblico con l'energia alla quale Zulu' ci ha abituato come voce e frontman dei 99 Posse

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato13 giugno ore 21:30 - Alle nozze, ai balli, ai canti! villanelle, moresche e conzonette napolitane

Clicca per leggere l'articolo

Il 13 giugno vi aspettiamo con il terzo appuntamento della VI Rassegna Teatrale e Musicale TeatroLab.
Lo spettatore sarà sopraffatto dalla bellezza di un’opera integrata capace di donare momenti di grande poesia. “Alle nozze, ai balli e ai canti” villanelle, moresche e canzonette, napolitane nasce dalla collaborazione del Laboratorio Turchini con un team di artisti, volontari ed amici, tutti orbitanti attorno al Pompeilab. Un lavoro di intensa sinergia che mira ad una gioiosa fusione fra le arti coreutiche coinvolte. Quale migliore occasione per gioire se non quella offerta da un ricco banchetto nuziale? Come da antica consuetudine, non v’è festa alcuna senza musica, senza danze e lazzi, e così l’opera recluta cantanti, musicisti, attori e danzatori per allestire in chiave metateatrale il più poetico ed ancestrale matrimonio, quello fra le arti. Tale unione risulta più forte e duratura se forte è lo slancio degli interpreti in scena verso un senso di complementarietà tra le proprie arti. Per questo motivo, lo spettatore vede gli interpreti agire in un gioco di corrispondenze amorose, di profonda condivisione di intenti che ora li vede protagonisti alla ribalta, ora essi stessi spettatori entusiasti dell’opera in corso.
Ad alternarsi alla ribalta saranno le musiche di Gorzanis, Kapsberger, G. da Nola, Biffi, Aranes, tutti grandi autori di composizioni antiche, popolari e colte, di scuola napoletana ed europea; ad interpretarle il Laboratorio Turchini, brillante ed attiva realtà musicale nata nel 2010 in seno ai corsi universitari tenuti dal M° Antonio Florio presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.
La selezione delle melodie per lo spettacolo è stata curata da Pino De Vittorio e dal Maestro Antonio Florio direttore d’orchestra di fama internazionale tra i massimi esperti del repertorio musicale antico, barocco nonché fondatore dal 1987 del noto ensemble “I Turchini”.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 30 Maggio ore 21:30 – Ci vediamo da Bice Bice con Michele Amalfi, Michele Di Nocera, regia di Camilla Scala

Clicca per leggere l'articolo

In scena per il secondo appuntamento del TeatroLab: VI Rassegna Musicale e Teatrale con Ci vediamo da Bice. Spettatori e ospiti di Bice, questa sera, per un caffè che da subito emana l’intrigante aroma dell’ambiguità; la sera in cui i “nodi” del legame sadomaso col suo compagno “ vengono al pettine” e la tragicommedia si scioglie in un finale sorprendente, che strappa l’ultima schietta risata. Di risate ne regala tante Bice ai suoi ospiti mentre racconta e si trasforma sotto i loro occhi da vittima in carnefice: pendono tutti e tutte dalle sue labbra troppo rosse, dalle ali del suo kimono che agita da improbabile Butterfly all’ultimo atto, dalla sua arguta intelligenza, dalla sua dolce ingenuità che scivola inesorabilmente verso uno spietato cinismo. Il suo lui, che all’inizio si accampa sulla scena in tutta la sua disarmante audacia, è costretto a ritrarsi sempre di più in un angolo della scena per sottrarsi al ridicolo di cui Bice lo veste.
Mentre ciascuno dei suoi ospiti spettatori continua a chiedersi fino alla fine: “…ma Bice chi è?”

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 22 Maggio ore 21:30 – TeatroLab: VI Rassegna Musicale e Teatrale

Clicca per leggere l'articolo

In scena per il primo appuntamento del TeatroLab: VI Rassegna Musicale e Teatrale con tre corti teatrali:
Una donna indifesa con Massimo Bonsai, Roberto Ingenito, Adelaide Oliano, regia di Roberto Ingenito. Liberamente ispirato ad un racconto di Cechov.
La signora Scitova si presenta nell'Ufficio del direttore della banca perché il marito è stato licenziato, e vuole i soldi che gli spettano. Il direttore Pavlov aiutato dal segretario Aleksei fa presente che presso la loro banca il marito non ha mai lavorato, ma la signora non vuole sentire ragioni. L'azione si svolge all'interno di un istituto bancario. Lo spettacolo, dalle tinte comiche, tenta di essere, attraverso i suoi tre protagonisti, l'emblema grottesco dell'incomunicabilità dell'essere umano. L'impossibilità di giungere ad una soluzione sfocia in una “mitragliata” drammaturgica dai ritmi serrati e incalzanti. Un viaggio-studio su un testo poco noto dell'autore russo che si pone l'obiettivo di divertire e coinvolgere sulle note, dalle atmosfere alterne, della Kalinka sovietica.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (43)     Video (0)     Audio (0)

Venerdì 15 maggio ore 22:00 – Hank in concerto, open act Boro

Clicca per leggere l'articolo

Venerdì 15 maggio 2015 sarà una serata all’insegna del sudore, sudore buono, sano, vero…
Sul palco del PompeiLab per la prima volta ci saranno gli HANK, band della “terra di mezzo” (come ama definirsi) che, da più di dieci anni, rappresenta una delle realtà più interessanti ed originali del rock alternative campano e nazionale. L’universo HANK è un “trio di pura potenza” composto semplicemente da chitarra, basso e batteria, i cui componenti sono: Edoardo Frigenti alla voce e chitarra, Mario Carillo alla batteria e Alfonso Balzano al basso (ex componente degli storici HunkPapas, Splatters, D.Kline e Kriminal Kode, nonché attuale leader dei Why Not).
Gli Hank hanno suonato un po’ ovunque, basta leggere la giglist per farsi un’idea: sono arrivati in finale al Basilicando 2005 con un’esibizione storica al Villaggio Globale di Roma. Nel 2006 partecipano allo Nziria Festival per far parte con un loro brano della compilation del Festival. Nel 2008 vengono premiati al Festival nazionale delle musiche di provincia “Dietro la nuca della città” nella categoria “Musica e socialità” partecipando alla compilation della manifestazione distribuita su tutto il territorio nazionale assieme a nomi quali Zulù, Bisca, Gragnaniello, e tanti altri…
Quest’anno saranno ospiti al Meeting del Mare 2015.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (3)     Video (0)     Audio (0)

Marcello Coleman “VoodooVibe tour " sabato 9 Maggio 2015 live al PompeiLab start ore 22:00

Clicca per leggere l'articolo

Se è vero che è quasi una decade da un suo cd ufficiale, Coleman non è stato mai domo in questo tempo lavorando in quello che può essere definito un esperienza lunga 10 anni raccontata in musica e cultura in un album.
In assoluta controtendenza a stampare per mantenere sempre alta l'attenzione su di se, Marcello in tutto questo tempo ha lavorato alla qualità dei suoi testi ricercando una profondità espressiva come si percepisce in questo singolo che annuncia un capolavoro completo.

Ogni singolo brano è alla ricerca della vibrazione profonda che conduce al superamento dell’omologazione che genera schiavitù mentali e fisiche ancora ai nostri giorni. Una musica, che faccia ballare ma anche pensare.

“Mi sono finalmente dedicato a me stesso. Dopo anni in cui ho lavorato per altri, era arrivato il momento di pensare a me. Voodoo Vibe riassume le mie impressioni, le mie sensazioni sui nostri giorni. Si può definire un lavoro intimo ed emotivo”. ha affermato Marcello Coleman.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (9)     Video (0)     Audio (0)

Sabato 2 Maggio ore 21:30 - Daevid Allen: musica, video e racconti del genio creativo dell'avanguardia rock

Clicca per leggere l'articolo

Serata commemorativa dedicata a Daevid Allen, cantante, poeta ed esponente significativo della «beat generation» degli anni 50-60, fondatore del gruppo musicale Soft Machine e successivamente del gruppo Gong, con la sua musica ha improntato lo stile jazz-rock, o acid-rock psichedelico, deceduto il 13 marzo 2015 all’età di 77 anni.
Nato a Melbourne nel 1938, Daevid Allen trasferitosi in Inghilterra nel 1961 incontrò Robert Wyatt col quale nel 1966 fondò i Soft Machine assieme a Kevin Ayers e Mike Ratledge, ma fuoriuscì dal gruppo poco dopo.
La sua fama maggiore la raggiunse con i Gong. Le sperimentazioni più audaci del gruppo resistettero fino al 1975 quando Allen lascia clamorosamente la band
Daevid Allen tornò nei Gong negli anni Novanta e nei Duemila per le reunion di concerti.
Nel 2014 la scoperta di un cancro lo costrinse ad abbandonare la scena musicali.
"Ciao a tutti kookaburra": così, nella sua lettera di addio pubblicata nel febbraio 2015, Daevid Allen, salutava con un commiato ironico i suoi fan chiamandoli con il nome di una specie di uccelli molto particolare. "…E così è confermato che il cancro invasivo è tornato con successo, stabilendo la sua dimora dominante, nel mio collo.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Teatrolab 2015 - APERTA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Clicca per leggere l'articolo

Continua la grande avventura teatrale del PompeiLab con la VI Rassegna Musicale e Teatrale.
Il 22 Maggio in scena tre pillole teatrali: Una donna indifesa, liberamente ispirato a un racconto di Cechov. Un viaggio-studio su un testo poco noto dell'autore russo si pone l'obbiettivo di divertire e coinvolgere sulle note, dalle atmosfere alterne, della Kalinka sovietica. Racconta con tinte comiche l'emblema grottesco dell'incomunicabilità dell'essere umano attraverso i suoi tre protagonisti. L'azione si svolge all'interno di un istituto bancario. La signora Scitova si presenta nell'Ufficio del direttore della banca perché il marito è stato licenziato, e vuole i soldi che gli spettano. L'impossibilità di giungere ad una soluzione sfocia in una “mitragliata” drammaturgica dai ritmi serrati e incalzanti.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

NUOVI FASCISMI - 25 Aprile 2015 - Settant'anni di Resistenza - Mostra su Sandro Pertini con i fumetti di Andrea Pazienza

Clicca per leggere l'articolo

La globalizzazione e la finanziarizzazione dell'economia, lo smantellamento del welfare e l'imposizione di politiche economiche restrittive, la predominanza degli interessi delle banche, la crisi della rappresentanza, il livellamento culturale prodotto dallo strapotere dei media e dalle politiche di disincentivazione dell'istruzione e della cultura, l'emigrazione nel Mediterraneo e la paura del califfato islamico sono fattori che rafforzano le tendenze razziste e neofasciste in Europa e in Italia e mettono in discussione i principi di solidarietà e giustizia sociale.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

Il 3 aprile prende il via la seconda edizione del MusicLab Contest. Partecipa anche tu e vota il tuo gruppo preferito!

Clicca per leggere l'articolo

9 le band sfidanti in palio la registrazione in studio di un singolo e la realizzazione del videoclip
Venerdì 03 Aprile ore 21:30 - MusicLab 2.0 Contest: Bludiklein vs Sisma&Akaso vs voGan
Bludiklein
Il gruppo si forma nell’inverno del 2002 sotto altro nome, proponendosi in origine come alternative rock band dell’ hinterland napoletano. Tra il 2004 e il 2006 sotto produzione VJA registra due EP e un album, partecipando a più di 50 live sparsi nel paese, tra cui concorsi e festival di rilievo. Dopo circa 3 anni di assenza dalla scena musicale, all’alba del 2011 il gruppo si riconcilia e riprende la composizione inedita. Un mix di influenze tra post rock, elettronica dubstep, drum ‘n bass, miscelate in modo sperimentale e diretto, con parti dure ed esplosive alternate a cicli riflessivi e armonici. La band, attualmente ha concluso la registrazione del nuovo album ed è attiva nella realizzazione di videoclip e date live.
Sisma&Akaso
Il gruppo è composto da Mario Grippa in arte ( SISMA ) e Stefano Solina in arte ( AKASO ) due ragazzi della Provincia di Napoli uniti in un progetto comune, prossima sarà l\'uscita del loro primo EP dal genere HIP-HOP/RAP, la loro musica e i testi sono influenzati fortemente dal Rap conscious e underground che esprime i problemi sociali e i disagi della società odierna.
voGan
I Vogan nascono nel Maggio del 2009 dall’idea di cinque giovani musicisti di condividere la stessa passione, stili di vita, ascolti, modi di vedere e vivere la musica differenti ma complementari. Alla base di tutto l’amore per il rock, dai tempi d’oro delle grandi band degli anni ’70, ai moderni rappresentanti della scena alternativa mondiale, sempre facendo l’occhiolino alla sfrontatezza immediata e comunicativa del pop nostrano. Nella loro musica si sente tutta la potenza ed il lirismo diretto e senza fronzoli di una band abituata a vivere in un territorio come la Sicilia, dove nulla è concesso ma tutto si guadagna.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (44)     Video (0)     Audio (0)

Mercoledì 25 Febbraio ore 20:30 – Presentazione libro “Curre curre guagliò, storie dei 99 Posse” di Rosario Dello Iacovo ed. Baldini & Castoldi, interverrà l’autore.

Clicca per leggere l'articolo

Curre curre guagliò, storie dei 99 Posse è una biografia atipica perché non focalizza l’attenzione solo sulle vicende del gruppo, proponendo la consueta carrellata di dischi e concerti, ma le utilizza per raccontare l’Italia, soprattutto Napoli. Un viaggio attraverso gli occhi di ragazzini cresciuti in fretta in quei quartieri popolari, in quei paesi dell’hinterland, dove si affacciano alla vita, si innamorano della musica e della politica. Quei ragazzini sono Luca ‘o Zulù, Massimo Jrm, Marco Messina e Sacha Ricci e di quelli che condividono pezzi di strada del loro cammino, come Meg, i Bisca e Sergio Maglietta, Speaker Cenzou e Valerio Jovine, Rosario Dello Iacovo e Diego Magnetta. La base di partenza è il centro sociale Officina 99, l’anno il 1991, quando una band nata quasi per caso – con un forte imprinting politico – inizia il percorso che la porterà a diventare fenomeno mediatico e campione di vendite. Curre curre guagliò è anche la storia degli ultimi decenni, vista dalla prospettiva di tutti i protagonisti: ci sono gli anni settanta e gli echi della rivolta; gli ottanta, con la sconfitta del sogno rivoluzionario e la Resistenza sotterranea; il punk, le prime esperienze all’estero, gli squat di Londra, il vecchio Leoncavallo, il Tienament di Soccavo.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)


Pag [ 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 ]



Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster