- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a Konstantusawp, ultimo utente registrato il 25-11-2020

Sabato 2 Maggio ore 21:30 - Daevid Allen: musica, video e racconti del genio creativo dell'avanguardia rock

Serata commemorativa dedicata a Daevid Allen, cantante, poeta ed esponente significativo della «beat generation» degli anni 50-60, fondatore del gruppo musicale Soft Machine e successivamente del gruppo Gong, con la sua musica ha improntato lo stile jazz-rock, o acid-rock psichedelico, deceduto il 13 marzo 2015 all’età di 77 anni.
Nato a Melbourne nel 1938, Daevid Allen trasferitosi in Inghilterra nel 1961 incontrò Robert Wyatt col quale nel 1966 fondò i Soft Machine assieme a Kevin Ayers e Mike Ratledge, ma fuoriuscì dal gruppo poco dopo.
La sua fama maggiore la raggiunse con i Gong. Le sperimentazioni più audaci del gruppo resistettero fino al 1975 quando Allen lascia clamorosamente la band
Daevid Allen tornò nei Gong negli anni Novanta e nei Duemila per le reunion di concerti.
Nel 2014 la scoperta di un cancro lo costrinse ad abbandonare la scena musicali.
"Ciao a tutti kookaburra": così, nella sua lettera di addio pubblicata nel febbraio 2015, Daevid Allen, salutava con un commiato ironico i suoi fan chiamandoli con il nome di una specie di uccelli molto particolare. "…E così è confermato che il cancro invasivo è tornato con successo, stabilendo la sua dimora dominante, nel mio collo. L'operazione ne ha tolto gran parte, ma il cancro ora si è riformato con rinnovato vigore arrivando a propagarsi fino al polmone. Il tumore è ora così ben radicato che mi sono stati dati approssimativamente sei mesi di vita. Così il mio punto di vista è cambiato: non sono più interessato a infinite operazioni chirurgiche e questa notizia è arrivata come un sollievo, perché la fine è ormai vicina. Sono un grande sostenitore del motto 'la volontà di come le cose sono e credo inoltre che sia arrivato il momento di smettere di opporre resistenza e arrendersi a come le cose devono andare. Posso solo augurarmi che durante questo viaggio io abbia in qualche modo contribuito a portale la felicità nelle vite di alcuni altri compagni umani. Credo di aver fatto tutto il possibile per guarire, cari amici, e che voi siate stati enormemente d'aiuto nel supportarmi durante questo periodo. Così, grazie molte per essere stati con me, per il vostro 'Oceano d'Amore'. E ora, ancora più importante, grazie per aver cominciato il processo del 'lasciarmi andare', di affrontare il cordoglio e poi trasformarlo celebrando questa morte che sta arrivando. Questo è il modo in cui voi potete contribuire, questo sarebbe un enorme regalo per coloro che sono emotivamente e spiritualmente legati a me"


Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster