- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a KUPYanxkfosvlJ, ultimo utente registrato il 22-12-2023

Ven 01 Lug 20:30 - Pres. libro "Diario di una zingara napoletana"

“Diario di una zingara napoletana” di Paola Romano è un racconto di vita, colmo di nomi di tante persone, volti anonimi per il lettore che però lasciano intuire una umanità vera, con le proprie differenze, i propri limiti e virtù. Paola Romano rivive esperienze e relazioni con tante persone che hanno arricchito la sua vita, ampliandole orizzonti, insegnandole a guardare oltre le apparenze, le convenzioni sociali. Una sorta di mosaico di ricordi che creano l’effetto di un mondo colorato dalle differenze di culture, di provenienza, di stato sociale, di fedi e di modi di vivere spesso tanto lontani tra loro. Un viaggio vero, realizzato prevalentemente alla periferia di Napoli, ma profondo, “oltre i confini” delle chiusure, del pregiudizio, dello stereotipo. Al di là di etichette e schieramenti, di confessioni religiose o di appartenenze politiche. Un libro che parlando di lei fa conoscere quello che i mass media non raccontano sugli "stranieri”, che cerca di dare giustizia al popolo rom che, dalla storia ad oggi, di giustizia ne ha conosciuta ben poca, che racconta storie di bambini italiani e stranieri che vivono nella Napoli dei vicoli, dei rioni, dei campi rom, bambini ai quali sono negati i loro diritti.
Un libro scritto soprattutto per raccontare l'altra metà delle mezze verità che troppo spesso i mass-media si limitano a riportare.


Biografia:
Mariapaola Romano, Maria come la nonna “napoletana”,nata e cresciuta a Ponticelli,quartiere non più agricolo alla periferia di Napoli,vive e insegna come docente di sostegno proprio in una scuola di Ponticelli. Dopo la maturità magistrale ha conseguito presso l'AIAS di Napoli la specializzazione polivalente per l'insegnamento a coloro che oggi definiamo“diversamente abili”. Inseguito ha frequentatola scuola triennale per Terapisti della Riabilitazione presso la Croce Rossa di Napoli.
Dice di lei "la casa in cui sono nata e cresciuta è sempre stata un porto di mare: napoletani, albanesi, africani, rom. Il mio papà, impegnato nella Caritas, li ha sempre accolti tutti come un padre, vivendo
in pieno le parole del Vangelo”. Dal 1990, per dieci anni. Ha prestato servizio come Volontaria del Soccorso presso la Croce Rossa. Dal 1993, e per tre anni, è stata in Albania come volontaria per missioni umanitarie e operatrice di pace. Impegnata con i bambini stranieri presso i campi post terremoto dell'80, realizzati con prefabbricati in amianto, noti come“i bipiani”. Oggi i bipiani sono diventati una vera e propria località multietnica all'interno del quartiere periferico di Ponticelli.
Dal 2008 ad oggi collabora come operatrice Caritas al progetto "Tutti a scuola" per la scolarizzazione dei bambini rom di Barra e Ponticelli. Dalla sua lunga esperienza è nato questo libro,che ha dedicato al popolo rom.


Edizioni
Il Gazzettino Vesuviano

Titolo
Diario di una zingara napoletana

Autore
Paola Romano


Commenti (0)       Foto (12)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster