- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a Davidlip, ultimo utente registrato il 10-10-2019

Domenica 21 Aprile ore 22:00 – Mimì Sterrantino & Gli Accusati

Domenico Sterrantino, detto Mimì, nasce il 19 gennaio del 1984, sulla sponda di un ghiacciato fiume della Svezia del nord, ma solo dopo due mesi si trasferisce sulla calda costa della Sicilia orientale per la precisione a 550 metri dal mare a Castelmola, ridente paesino arroccato sopra Taormina. Dal padre, cantautore folk, assorbe la passione per la musica e per la chitarra: dalla madre, svedese, prende quel tocco cosmopolita che gli permette di affiancare alla passione per la musica dei cantautori folk siciliani, l'amore per la musica internazionale. Passa ore ed ore ad ascoltare di tutto: dal rock al balcanico, dai canti popolari al blues, dalla world music ai cantautori italiani e americani. A diciannove anni inizia a comporre brani suoi, rielaborando le influenze musicali in maniera originalissima, dando vigore alla sua composizioni con la sua voce profonda e caldissima. Nell'estate 2006 viene notato dalla Malintenti che decide di puntare su di lui. A dicembre registra una demo di 8 canzoni. Nel febbraio 2007 esce il suo primo Ep, "Mimì Sterrantino", che in meno di sei mesi viene letteralmente polverizzato. I suoi brani vibrano dello spirito contestatario della migliore tradizione cantautoriale italiana, della poesia dei grandi, della magia creativa di una mente pura schierata contro gli obbrobri della società contemporanea. Il primo lavoro discografico arriva nell’estate del 2012 e prende il nome dalla canzone ”Spengo il televisore”, ed è un chiaro invito alla popolazione di spegnere la cattiva scatola imbambolatrice. L’album contiene 14 brani inediti eseguiti con “Gli Accusati”, pacifici musicisti ma spietati talenti.
Nel frattempo si dedica alla campagna , a risanare una terra che soffre l’abbandono e si fa soddisfare dal silenzio con cui le piante e gli alberi lo ringraziano.

Mimì Sterrantino: Voce, Chitarra acustica, Armonica, Mandolino, Tromba
Francesco Frudà: Banjo, Chitarra elettrica, Chitarra Acustica, Dobro, Armonica
Sandro Curcuruto: Xilofono, Organo, Chitarra elettrica, Sega, Percussioni
Flavio Gullotta: Contrabbasso
Andrea Nunzio: Batteria


Commenti (0)       Foto (16)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster