- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a LhxdqDgcjNRQoyb, ultimo utente registrato il 01-04-2024

Speciale Musica: Barbara De Dominicis - Anti-gone

E’ una perfetta sintesi tra elettronica e pop, tra sperimentale e melodia riuscendo ad essere interessante e accattivante ad ogni episodio. Un senso di leggerezza, di raffinato oblio si percepisce in tutto il lavoro della napoletana Barbara De Dominicis, alla prima prova solista, che, con molto coraggio, accosta la calda e mediterranea mitologia greca alla freddezza dell' elettronica centro-europea. Liriche sublimi che raccontano storie di donne come Medea, Antigone, Elettra sono puntellate da beat e ritmi incisivi ma equilibrati che oscillano tra l'etereo e il reale. Una prova sicuramente originale, di ottima fattura, che rappresenta quasi un “unicum” nel panorama musicale underground italiano. I suoni sono raccolti per strada, in giro per il mondo, anche dalla stessa De Dominicis, e fanno parte di un mosaico eterogeneo delicato, intangibile che racconta la vita, la morte, la natura, il caso. È una musicista controcorrente, la De Dominicis, retrò, che non vuole regionalizzare la sua musica pur attingendo a piene mani dal canzoniere classico napoletano (molto interessante è la cover di “Passione”). Con “Anti-Gone”, l'artista napoletana crea un mondo sospeso tra passato, presente e futuro, un universo incantato che, grazie ad una serie di particolari strumenti musicali, riesce ad essere evocato e a prendere forma. Ma “Anti-Gone” è anche un viaggio, una speranza, un richiamo a cui prestare un ascolto attento, il canto di Nausicaa, una passione. È quasi inutile enumerare le varie tracce presenti in questo lavoro esprimendo, per ognuna, una riflessione ; “Anti-Gone” va preso come un corpus unico, leggiadro, sospeso tra scrittura e musica.
In direzione ostinata e contraria.


Francesco Bove


Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster