- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a loveawake.ru, ultimo utente registrato il 28-11-2020

John Belushi: tutti i film

John Belushi: tutti i film
Il primo contatto con il cinema è il doppiaggio di un cartone animato francese del 1975. Il film, “Tarzoon - La vergogna della giungla” uscirà solo nel 1979! Nel 1978 esce uno delle commedie che preferisco in assoluto: Animal House (National Lampoon's Animal House), del grande John Landis. Il film è stato il primo esempio di commedia "scolastica" ambientata in un college americano, un filone che ha poi trovato il suo boom negli anni ottanta/novanta, dando vita a numerosi film. Ricordate “American Graffiti” di George Lucas del 1973? Dimenticatelo! La pellicola di John Landis raggiunge livelli grotteschi mai superati; nel 2000, dopo anni di pressione, l'American Film Institute lo ha inserito al trentaseiesimo posto nella lista delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi. Larry, Kent, e tutti i "Delta Tau Chi" (solo studenti ripetenti con voti infimi, condotta disastrosa e spregio di ogni regola sociale), osteggiati dai ricchi Omega e dal rettore, danno vita ad una serie di situazioni esilaranti che hanno permesso a diverse sceneggiature di venire fuori: una tragedia! John Belushi è John Blutarsky detto "Bluto", il capo delle matricole del gruppo Delta del Noto Faber College in Pennsylvania. Il film, girato in 4 settimane alla fine del 1977 per rimettere a posto gli affari della “National Lampoon”, vede impegnati attori esordienti come Tom Hulce (quello di Amadeus di M. Forman), Stephen Furst, Bruce McGill. Che dire: sfondano tutti! Bluto, personaggio che parla pochissimo ma che in compenso è il filo conduttore di tutte le situazioni del film, riesce a farsi espellere dopo il settimo anno per i bassissimi voti. Lui e gli altri si vendicano buttando all'aria il corteo dei diplomi. Per le riprese viene scelta l'università del Missouri. Il rettore, un uomo preparato con pochi film in testa, chiede di leggere la sceneggiatura per valutare la cosa. A metà del copione nega il permesso di girare e si sfoga con la produzione nel cortile del college. Il set del film viene quindi spostato presso l'università dell'Oregon ad Eugene. Il preside dell'università dell'Oregon è un grande! In buona sostanza l’uomo accetta di affidare il campus alla produzione senza leggere la sceneggiatura. Lo fa per rimediare! Infatti, nel lontano 1967 aveva ricevuto la sceneggiatura di un film ma aveva negato il permesso di girare. Il film in questione era Il Laureato e, vedendolo, gli piacque talmente tanto che decise non si sarebbe lasciato sfuggire un'altra opportunità: un genio! Fra tutte le leggende che si sono ammucchiate intorno alla grandezza di genere di Animal House, quella che preferisco è sicuramente la storia della bottiglia di Jack Daniels in un unico sorso. The alla pesca o vero jack poco importa, una come così uno Bluto John Belushi l’ha sicuramente fatta almeno una volta nella vita. Alla fine del film, per ogni personaggio, c’ una piccola didascalia che ne descrive il futuro. Quella di Bluto dice: “John Blutarsky sarà senatore a Washington DC e si sposerà con Mandy Pepperidge”
“All You Need Is Cash”, di Eric Idle e Gary Wais, del 1978. Il personaggio interpretato da John, di nome Ron Decline, è il promotore finanziario più temuto al mondo e le uniche frasi rassicuranti che dice le pronuncia davanti allo specchio. Questa pellicola non è mai stata doppiata in italiano.
Nel 1978 partecipa alla commedia western americana “Verso il sud”. A dirigere e ad interpretare il film è il grande Jack Nicholson. Scritto dallo stesso Nicholson e da John Herman, la pellicola, ambientata dopo la fine della Guerra di Secessione Americana, viene snobbata sia dal pubblico che dalla critica. Alla fin fine il cast è da menzionare: Jack Nicholson, Mary Steenburgen (al suo debutto sul grande schermo), Christopher Lloyd, Richard Bradford, Veronica Cartwright, Danny DeVito, Ed Begley Jr. e Jeff Morris. John Belushi (è comunque insolita la sua partecipazione) è un ufficiale non troppo intelligente, tale Hector, di stanza a Long Horn, che fa coppia con un ancora semisconosciuto Christopher Lloyd. Lo vediamo (pochissime le scene in realtà) con lunghi baffi ed un ampio cappello messicano. Fino a ottobre (le riprese finirono a settembre), Belushi e la moglie risiedono in un bungalow con l'attore Ed Begley Jr. Le sue sporadiche apparizioni (e quelle di Ed Begley) permettono alla cricca (ovviamente c’è anche Judy) di girare il grande set: il Messico!
Nel 1979 (in realtà il film venne girato nel 1976) è uno dei vecchi fidanzati di Talia Shire nella piccola commedia “Il compagno di scuola (Old Boyfriends)”, per la regia di Joan Tewkesbury. La produzione riempie John di soldi ma il film delude tutti … Belushi compreso. E’ il cantante rock Eric Katz. Il fidanzatino compare per quasi 20 minuti ed è l’unico ruolo comico del film.
Nel 1979 è nel cast di 1941: Allarme a Hollywood (1941), regia di Steven Spielberg. Questa volta il film incassa più di lui! L’unico a non essere contento è il regista Steven Spielberg; il quale, già regista affermato ( e chi se ne frega!), mal sopporta il tipo di attenzione che la sua “creatura” ha suscitato sia nel pubblico che nella critica. Il film, interpretato da John Belushi, Dan Aykroyd e Ned Beatty, gode all'epoca di un altissimo budget di produzione, circa 35 milioni di dollari dell'epoca, ma non riesce a recuperare la cifra in patria. Meno male che in Europa la situazione è diversa. A conti fatti, il fallimento commerciale in patria, è da attribuire alla filosofia che sta alla base del film: comicità sulla follia della guerra che, volutamente, mette in ridicolo l'esercito americano e la gente di Hollywood, ritraendoli come incapaci. Il film riunisce alcuni dei protagonisti del cinema comico statunitense degli anni ottanta: la sceneggiatura è opera di Robert Zemeckis e Bob Gale (creatori della saga di Ritorno al futuro), lanciati proprio da Spielberg con questa pellicola, mentre sul set si incrociano per la prima volta Dan Aykroyd e John Belushi. Nel cast, ricchissimo di stelle, sono presenti anche miti del cinema come Christopher Lee e Toshirô Mifune. John Belushi è il pilota mezzo matto Wild Bill Kelso un ruolo che all’inizio è pensato come secondario, addirittura marginale. Fatto sta che, con la candidatura di John Belushi per il ruolo, gli sceneggiatori si adoperano per ampliarla. Nel trailer della pellicola, apparso pochi mesi prima per il lancio promozionale del film, il pilota viene chiamato Wild Wayne Kelso. Poi, quando il film viene girato il nome cambia in Wild Bill Kelso ( questo perché nel frattempo John Wayne, a cui in origine era stato offerto un ruolo nel film, è morto). Nel film ci sono innumerevoli chicche d’autore e diverse citazioni. C’è per esempio l’amico John Landis, il regista di Animal House, interpreta un soldato ricoperto di polvere a cui lo spericolato Kelso (Belushi) ruba la moto. Per il ruolo del maggior generale Stilwell, come ho già accennato, sono contattati prima John Wayne, poi Charlton Heston, ma entrambi rifiutano. Non solo: Wayne cerca di convincere Spielberg a non girare il film perché lo considera antipatriottico. In una scena John Belushi cade scivolando sull'ala del proprio aereo: si tratta di un reale incidente capitato all'attore durante le riprese, il cui effetto comico sulla troupe convince Spielberg a non rigirare la sequenza. Le riprese con in scena John Belushi richiedono più giorni del previsto poiché l'attore si presenta spesso ubriaco sul set e dimentica le battute. Pochi mesi dopo l’uscita del film, la nonna paterna di John muore per un problema al cuore e l’attore, legatissimo alla “signora speciale”, ne soffre molto.

… continua


Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster