- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a NormaGen, ultimo utente registrato il 22-03-2019

NAPOLETANO E’ … 52: E’ arrivata la befana!

Giovedì, 5 gennaio 2012 - ore 19.20! Eduardo Vargas, il nuovo attaccante, nazionale cileno, del grande Napoli, è appena sbarcato all’aeroporto di Fiumicino, ad accoglierlo 100 tifosi napoletani. "Sono molto felice di vestire la maglia del Napoli", queste le prime parole italiane di “TurboMan”, classe 1989, in prestito dall’Universidad de Chile. Eduardo Jesùs Vargas Rojas, ma anche Edu, TurboMan,Varguitas, El Genio Azul e La Joya (forse un po’ troppi soprannomi per questo ragazzo) nasce a Santiago del Cile il 20 novembre 1989. Seconda punta e ala destra, geniale, rapido, imprevedibile, dotato di un buon tiro e con una eccezionale propensione alla finalizzazione, entra nelle giovanili dell'Universidad Catolica e passa subito al Deportivo Palestino che milita nella massima serie del campionato cileno: ha appena 16 anni! Nel 2006, l'allenatore Osvaldo Hurtado lo consiglia al Cobreloa, che lo acquista per sostituire Alexis Sánchez, trasferitosi all'Udinese. Il 6 gennaio 2010, la grande occasione: si trasferisce all'Universidad de Chile che versa 700 000 dollari per il 40% del cartellino, rilevandolo poi per intero nel gennaio 2011. Grazie all'allenatore Jorge Sampaoli, che lo assegna al suo ruolo naturale di seconda punta o di esterno offensivo sulla destra (durissimo il 2010 con Gerardo Pelusso che lo utilizzava come centrocampista), Edu esplode definitivamente. A novembre viene scelto come miglior giocatore e attaccante del campionato cileno, dopo aver contribuito alla vittoria finale dell'Apertura 2011 con 6 gol in 11 partite disputate, e viene inserito nella lista dei candidati al titolo di Calciatore sudamericano dell'anno. Inoltre, il ranking a votazione internazionale della IFFHS lo elegge Giocatore più popolare del continente con 53.774 voti, precedendo largamente il peruviano Paolo Guerrero, secondo con 23.641 preferenze. Il 1º dicembre segna il secondo gol nella vittoria per 2-0 sul Vasco da Gama, che vale l'accesso alla finale della Copa Sudamericana. Il 9 dicembre, nella finale di andata della competizione contro gli ecuadoriani del LDU Quito, realizza l'unico gol della partita, quindi, nella gara di ritorno giocata il 15 dicembre a Santiago del Cile, realizza una doppietta nel 3-0 finale per la sua squadra, che vale il primo trofeo continentale della storia dell'Universidad de Chile. L'anno solare si chiude con la vittoria del Clausura 2011 con Vargas che sigla una rete nella finale di ritorno contro il Cobreloa (3-0 il risultato finale), in quella che è anche l'ultima partita con la maglia dell'Universidad. Si, perché dal 23 dicembre 2011, Edu Vargas, è un giocatore del Napoli. La modalità di trasferimento consiste in un prestito con diritto di riscatto obbligatorio dell'intero cartellino per la cifra di 14,8 milioni di dollari. Nella graduatoria del Pallone d'oro sudamericano 2011, che premia il miglior calciatore sudamericano di una squadra affiliata alla CONMEBOL, si piazza al secondo posto alle spalle della stella brasiliana Neymar, precedendo un altro brasiliano, il trequartista Ganso. Oggi a Castelvolturno è prevista una seduta pomeridiana in vista del posticipo della 17esima giornata di Serie A. La sfida con i rosanero, al Barbera è molto importante, Pandev sarà il vice Lavezzi e molto probabilmente Edu Vargas sarà in panchina ….

Buon lavoro a tutti …!


A cura di bardamù




Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster