- Official site - 
Header Pompeilab
Benvenuto a ThomasHom, ultimo utente registrato il 21-07-2019

NAPOLETANO E’ … 55: Il Pocho cede la maglia numero 7 al Matador!

La stagione 2010-2011 comincia con un significativo cambiamento per il Pocho. In realtà un vero e proprio regalo della fortunata maglia numero 7 al nuovo compagno di squadra Edinson Cavani. Il Pocho sceglie per sé la casacca numero 22, lo stesso numero che porta quando è in campo con la nazionale argentina e alla fin fine quello che avrebbe scelto dal primo momento se non fosse esistito il portiere Gianello. Walter Mazzarri, riconfermato alla guida della compagine partenopea, lo impiega come trequartista alle spalle del Matador nel suo 3-4-2-1.

Il Pocho apre la stagione ufficiale del Napoli decidendo con una rete l'andata degli spareggi di Europa League contro l'Elfsborg. E’ il 19 agosto, il San Paolo è, come sempre, gremito di tifosi e “l’avversario svedese”, per niente intimorito dalla location, è battuto solo grazie ad un grande gol del Pocho. E’ da poco scoccato il 45’ del primo tempo quando il capitano Paolo Cannavaro lancia il numero 22 azzurro; grande controllo, dribbling sul portiere in uscita e gol … anzi, eurogol.

Il 26 settembre 2010, nella trasferta contro il Cesena, festeggia con un gol la 100ª partita in Serie A. Suo è il momentaneo 1-1! Per la punta argentina tapin vincente su assist di Dossena. La prima rete nel torneo 2010-2011 giunge a conclusione di un vero e proprio assedio azzurro. Finirà 1-4!

Il 25 ottobre, contro il Milan di Allegri (preso a pallonate già una volta), il Pocho, sfortunato in più occasioni, realizza l’unica rete azzurra. Finisce 1-2, con ben due assist del subentrato Oddo. Che sfortuna! Per il Pocho, uno dei migliori in campo, una magia sul finire del secondo tempo: è il 33’!

Il 31 ottobre il Pocho abbatte il Brescia di Iachini sotto la pioggia. Finisce 0-1! Per il Brescia è il quinto ko consecutivo, per il Napoli di Mazzarri l’ennesima conferma. A fare il regalo di compleanno a Maradona è proprio il Pocho Lavezzi: per lui – è il 32’ del st - un piattone su assist di Marechiaro! Segnaliamo per correttezza i due legni colpiti dal Brescia.

Il 4 novembre, ad Anfield Road, realizza contro il Liverpool la prima rete nei gironi di Europa League. Il suo gol è un momentaneo vantaggio: gli azzurri perderanno 3-1! Ma andiamo per ordine … E’ il 28’ del pt, il Napoli, scatenato all’avvio, verticalizza e segna. Ad innescare il colpo mortifero del Pocho è un grande Cavani, che di testa fa fuori mezza difesa inglese. Il resto è storia: Lavezzi insacca e i tifosi partenopei sfondano la tribuna invadendo il campo con la loro gioia. Grandi! A demolire il Napoli è Gerrard, il capitano storico delle furie rosse. Per lui una tripletta; per il Napoli un secondo tempo da dimenticare!

Sei giorni dopo - 11ª di campionato, realizza il quarto gol in quattro partite. A mio avviso, resta uno dei gol più importanti del Pocho! Dopo 15 anni – ma anche dopo la partita dell’anno scorso – il Napoli sfata il tabù del Sant'Elia e vince per 0-1. La partita, piena di grinta ma oggettivamente grigia, sembra essere finita ma è il Napoli ad essere infinito. Assist al bacio di Cavani e gol in contropiede del Pocho Lavezzi: è solo il 49’ del st

Il 23 gennaio il Napoli va in Puglia a giocarsi il secondo posto in classifica. Bari-Napoli finisce 0-2 e fa tutto il Pocho! Al 38’ del pt, direziona in rete una punizione di Cavani; nel secondo tempo, invece, si sdebita mettendo il compagno in porta con uno dei suoi assist (miglior uomo-assist azzurro e terzo migliore del campionato). E’ una vittoria da secondo posto!

Il 13 marzo il Pocho realizza la sua ultima rete in campionato. Parma –Napoli finisce 1-3! Dopo la rete spettacolare di Palladino, il Napoli grattugia il Parma:Hamsik – Lavezzi – Maggio per il definitivo 1-3 in rimonta! Dopo aver servito l’assist del pareggio ad Hamsik (comunque in fuorigioco), riceve dal compagno e mette in rete cadendo (quando il Pocho tira e cade segna sempre): è il 12’ del st. La sfida del Tardini finisce con il gol di Maggio: per lui grinta e coraggio da vendere!


Alla prossima


Bardamù


Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)


Torna indietro

 
©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster