Google+
Header Pompeilab
Benvenuto a mskapare, ultimo utente registrato il 01-04-2016
  • Il Progetto
  • Lo Statuto

“Pompeilab” ONLUS è un'Associazione che non ha fini di lucro neanche indiretto ed opera esclusivamente per fini di solidarietà sociale. L’Associazione è apartitica e si attiene ai principi di democraticità della struttura ed elettività e gratuità delle cariche sociali. L'Associazione opera in maniera specifica con prestazioni non occasionali ed ha per scopo l'elaborazione, promozione, realizzazione di progetti di solidarietà sociale, tra cui l'attuazione di iniziative socio educative, sportive e culturali, con particolare attenzione alle politiche giovanili. Lo spirito e la prassi dell'Associazione trovano origine nel rispetto dei principi della Costituzione Italiana che hanno ispirato l'Associazione stessa e si fondano sul pieno rispetto della dimensione umana, culturale e spirituale della persona.

leggi tutto

Commenti (10)       Foto (14)       Video (1)       Audio (0)

Associazione di Promozione Sociale "PompeiLab" Onlus

E’ costituita, ai sensi delle legge 383/00, l'Associazione di promozione sociale denominata “Pompeilab“ ONLUS, con sede a Pompei (NA), presso l’area dell’ex depuratore comunale di via Astolelle. L'Associazione persegue il fine esclusivo della solidarietà sociale, umana, civile, culturale e di ricerca etica.

leggi tutto

Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)

  •  Articoli
  • Napoletano è
  • Prossimi eventi
  • Ultimi eventi
Domenica 25 settembre ore 21 - Campofelice Saro, sgarrista.

Campofelice Saro, sgarrista.
“… ‘a verità? Uno può passare una vita a punire gli sgarri degli altri, terrà sempre uno sgarro suo che adda pavà personalmente. E nisciuno si scorda mai ‘e niente.”

Sinossi:
Saro Campofelice, sgarrista, si trova, come in altre occasioni, sul luogo del lavoro, ma questa volta sente tutta la stanchezza accumulata in tanti anni di “onorata professione”. In una squallida camera d’albergo attende il momento in cui dovrà agire. Fuori, la città vive e irrompe coi suoi suoni eccessivi: è una giornata di festa religiosa, ma ci sono anche gli immancabili cortei di disoccupati e intanto la comunità cittadina si prepara ad ascoltare il discorso elettorale del politico di turno, candidato al Comune, che è proprio il bersaglio di Saro. Il camorrista ha l’incarico di punire uno sgarro che quell’uomo aveva fatto a suo padre tanti anni prima. Ma l’attesa estenuante cui è costretto il killer permetterà allo spettatore di osservare da vicino il mondo interiore di Saro, le sue aspettative, i suoi rimpianti, le sue manìe.

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

SONIC SUBSIDENCE 2016 Microfestival delle subculture elettroniche 30 settembre / 1° ottobre 2016


mano
mà·no/

sostantivo femminile
1. Il segmento terminale degli arti superiori, deputato a funzioni di organo prensile e tattile per cui mezzo di cui l’uomo compie gran parte delle sue opere.
2. figurativo; Aiuto, Forza, Potere, Autorità.


La Mano Pantea, simbolo apotropaico, è stata rinvenuta in un edificio Pompeiano, precisamente nel complesso archeologico dei riti magici.
Il simbolo è stato di volta in volta utilizzato in diversi contesti religiosi e iniziatici sin dalla sua comparsa attribuita al dionisiaco Culto di Sabazio risalente al VI sec A.C., divinità dell’asia minore compagno di Cibele. La posizione del dito pollice, indice e medio distesi, anulare e mignolo ripiegati–rappresenta il gesto tipico della benedictio Latina.
Inoltre la mano rappresenta lo strumento/arto principale con il quale l'uomo costruisce la propria esistenza, su cui forma e performa il suo vivere.
E’ in questa duplice prospettiva che abbiamo scelto questo simbolo, un simbolo-feticcio che allontana la negatività e allo stesso tempo è simbolo e strumento del fare dinamico, prerogativa per la nostra sopravvivenza.

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

Domenica 9 ottobre ore 21 - SETTE MINUTI -

SETTE MINUTI è la storia di tre uomini che tentano di arrivare clandestinamente da Bassora al Kuwait, attraverso il deserto; Tutto lo spettacolo ruota intorno alla pianificazione e realizzazione del viaggio. L’adattamento teatrale di questa storia è liberamente ispirato al romanzo di Gassan Kanafani UOMINI SOTTO IL SOLE.
Gli “uomini sotto il sole”, di Gassan Kanafani, sono Abu Qais, Asad e Marwàn, un vecchio, un uomo e un ragazzino palestinesi, fuggiti dai campi profughi per cercare condizioni di vita migliori. Tre clandestini che, con il loro carovaniere, si addentrano nel deserto Iracheno, sotto il sole cocente.
Ma “uomini sotto il sole” sono anche gli uomini in quanto tali, abitanti della terra su cui picchia il sole, ad essi sembra rivolto un monito universale: che nessun sia debole e inerme, che nessuno si faccia cogliere privo di forze dal pericolo e dalla morte!

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

 

   NAPOLETANO E’ … 60: Acquisto logico, Pandev!

Clicca per leggere l'articolo

Cissokho, terzino sinistro del Lione; Lassana Diarra, centrocampista del Real Madrid in conflitto con lo “Special One”; Stefan Jovetic, attaccante montenegrino della Fiorentina dato ad un passo dal Napoli, praticamente in transito sul Garigliano. Ecco, questi sono solo alcuni dei nomi che circolano in casa Napoli; tutti grandi giocatori, posizionati da sempre in quelle zone del campo che i tifosi vorrebbero interamente rivoluzionate.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)

   NAPOLETANO E’ … 58: STAGIONE CALCISTICA 2011-2012 riflessioni

Clicca per leggere l'articolo

Forza Napoli!
Si potrebbero scrivere interi volumi (genere avventura e questo è ovvio) sulla stagione del grande Napoli. Evitiamo imbarazzanti preamboli da opinionisti da salottino in pelle e dividiamo subito la questione in tre parti: calcio giocato / stadio / tifosi!
Il calcio giocato è andato benissimo! Quelli che pensano male di questa stagione non sono veri tifosi. Bene, andiamo per ordine!

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)

   NAPOLETANO E’ …57: ABNEGAZIONE - Grava e Gargano!

Clicca per leggere l'articolo

E’ arrivato il momento di omaggiare con un breve articolo i due azzurri che meglio di tutti incarnano l’abnegazione, il sacrificio per la maglia e per tutto quello che essa rappresenta. Ecco a voi la storia di due uomini, due campioni veri!

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)

   NAPOLETANO E’ … 56 E’ FINALE!!!!!

Clicca per leggere l'articolo

Dopo l’innominabile delusione in Champions, quella maledetta partita che il Napoli pare abbia giocato a Londra a metà marzo, il Napoli di Walter Mazzarri, battendo il Siena di Sannino per 2-0 al San Paolo, si aggiudica la partecipazione alla finale di Coppa Italia (ormai TIM Cup per ragioni di soldi .. ma noi non la chiameremo mai così in questo articolo). La sfida del 20 maggio all’Olimpico di Roma contro l’odiata compagine bianconera, è la prima finale dell'era De Laurentiis. Si, proprio la Coppa Italia, una competizione tanto affascinante quanto snobbata (negli ultimi tempi purtroppo è così), che merita di essere raccontata come piace a noi.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)




Archivio Napoletano è

 

Nessun evento attualmente in programmazione.


   Domenica 25 settembre ore 21 - Campofelice Saro, sgarrista.

Clicca per leggere l'articolo

Campofelice Saro, sgarrista.
“… ‘a verità? Uno può passare una vita a punire gli sgarri degli altri, terrà sempre uno sgarro suo che adda pavà personalmente. E nisciuno si scorda mai ‘e niente.”

Sinossi:
Saro Campofelice, sgarrista, si trova, come in altre occasioni, sul luogo del lavoro, ma questa volta sente tutta la stanchezza accumulata in tanti anni di “onorata professione”. In una squallida camera d’albergo attende il momento in cui dovrà agire. Fuori, la città vive e irrompe coi suoi suoni eccessivi: è una giornata di festa religiosa, ma ci sono anche gli immancabili cortei di disoccupati e intanto la comunità cittadina si prepara ad ascoltare il discorso elettorale del politico di turno, candidato al Comune, che è proprio il bersaglio di Saro. Il camorrista ha l’incarico di punire uno sgarro che quell’uomo aveva fatto a suo padre tanti anni prima. Ma l’attesa estenuante cui è costretto il killer permetterà allo spettatore di osservare da vicino il mondo interiore di Saro, le sue aspettative, i suoi rimpianti, le sue manìe.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

   Giovedì 15 settebre presentazione libro "EX POVERA SPOSA EX RICCO" di Pina Lamberti.

Clicca per leggere l'articolo

"L'atroce dimensione umana, sottolineata da Giacomo Leopardi mi induce in una sorta di disperazione a credere nell'ottimismo dei miei protagonisti... Il titolo, 'Ex povera sposa ex ricco', racchiude il senso di tutta la storia. Operaia (bellissima) sposa il padrone della fabbrica dove ella lavora. La vicenda ha come 'nucleo' le lotte operaie, le esplosioni di violenza, un rapimento crudele. L'amore lievita nella vicenda come sostanza di vita! La storia fu pubblicata a puntate sul settimanale 'Bella', col parere favorevole di Giorgio Scerbanenco e di sua moglie Nunzia Monanni".
Pina Lamberti Sorrentino, scrittrice e insegnante in pensione, vive a Pompei, dove in passato ha insegnato Storia e Filosofia al liceo scientifico Pascal. Nata a Pula (Croazia), ha vissuto diversi anni in Grecia, prima di stabilirsi definitivamente nella cittadina mariana. Tra i tanti riconoscimenti ottenuti per la sua attività letteraria, vanta: il “Premio Sanguineti” per la poesia; il “Premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri” per la Cultura anno 2002.
Oltre venti opere all’attivo, tra cui: “Mestiere di Madre” (edizioni Marotta); “Aironi” (edizioni Fabbri-Bompiani); “Medea per Medea” (edizioni Esselibri); “Il respiro della memoria” (Graus editore), “Padre assente, padre padrino, padre padrone” (Kairos edizioni).

“Ex povera sposa ex ricco”

di Lamberti Sorrentino Pina
Relatore : Filippo Angora

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (26)     Video (0)     Audio (0)

   The Bidons sabato 6 Agosto 2016 - Open Act Kafka Sui Pattini - start ore 22:00

Clicca per leggere l'articolo

The Bidons nascono intorno al 2005 grazie alla passione per il rock’n’roll, il garage ed il punk. Ispirati dai loro idoli decidono di imbracciare gli strumenti e iniziano a produrre tanto “rumore”.
Nel corso degli anni sono particolarmente attivi nell’underground campano, suonando sia con gruppi internazionali, come Fuzztones, Dirtbombs e Crash Normal, che italiani come Bradipos IV, Rippers, Pitch, Fratelli Calafuria, 24 Grana, 99 Posse e Joy Cut, senza trascurare le band amiche come The Valium, Culture Wars, Tony Borlotti & Flauers e Wild Week End, Malatja e Funny Dunny.
Nel 2011 danno inizio alle session di creazione e registrazione di pezzi propri di matrice prettamente garage ‘60-‘70, ma ricercando un sound presonale.
Nell’aprile 2012 esce il loro primo lavoro “Granma Killer!!!” (autoprodotto e distribuito da Area Pirata), sei trascinanti brani autografi, più due cover, come buon tradizione garage vuole.
Nel 2012 il loro brano Too Much Fun viene scelto come colonna sonora di un cortometraggio 3D prodotto dalla Vancouver Film School.
Il 6 dicembre 2013 i Bidons realizzano un secondo bruciante album dal titolo “Back the Roost” (coprodotto e distribuito da Area Pirata) dalle atmosfere garage e r’n’b, con incursioni surf e power pop ed una sempre viva attitudine punk....continua


Kafka Sui Pattini
Il progetto nasce a Pompei (NA) nel Dicembre 2014, quando Mark, Davide, Chris, Acero e Lorenzo decidono di allacciare i pattini e formare una band che mescoli indie rock, suoni freschi e tasso alcolico elevato.
Fin dai primi live l'energia della musica si fonde con la voglia di coinvolgere, far ballare, saltare e intrattenere il pubblico.
L'intensa attività live li vede vincere numerosi contest (tra cui il PompeiLab Music Contest 2015) e condividere il palco con artisti del calibro di Selton, EPO, La Maschera,Sabba e gli Incensurabili, Freak Opera, Hitesan, Lamarck, Johnny Dal Basso e tanti altri.



leggi tutto

Commenti (0)     Foto (41)     Video (0)     Audio (0)


Vai all'Archivio Eventi


©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster