Google+
Header Pompeilab
Benvenuto a francescoboccia, ultimo utente registrato il 12-12-2014
  • Il Progetto
  • Lo Statuto

“Pompeilab” ONLUS è un'Associazione che non ha fini di lucro neanche indiretto ed opera esclusivamente per fini di solidarietà sociale. L’Associazione è apartitica e si attiene ai principi di democraticità della struttura ed elettività e gratuità delle cariche sociali. L'Associazione opera in maniera specifica con prestazioni non occasionali ed ha per scopo l'elaborazione, promozione, realizzazione di progetti di solidarietà sociale, tra cui l'attuazione di iniziative socio educative, sportive e culturali, con particolare attenzione alle politiche giovanili. Lo spirito e la prassi dell'Associazione trovano origine nel rispetto dei principi della Costituzione Italiana che hanno ispirato l'Associazione stessa e si fondano sul pieno rispetto della dimensione umana, culturale e spirituale della persona.

leggi tutto

Commenti (10)       Foto (14)       Video (1)       Audio (0)

Associazione di Promozione Sociale "PompeiLab" Onlus

E’ costituita, ai sensi delle legge 383/00, l'Associazione di promozione sociale denominata “Pompeilab“ ONLUS, con sede a Pompei (NA), presso l’area dell’ex depuratore comunale di via Astolelle. L'Associazione persegue il fine esclusivo della solidarietà sociale, umana, civile, culturale e di ricerca etica.

leggi tutto

Commenti (0)       Foto (0)       Video (0)       Audio (0)

  •  Articoli
  • Napoletano è
  • Prossimi eventi
  • Ultimi eventi
Il Filo So Fare - Laboratorio di filosofia e teatro rivolto ai bambini dal 4 Marzo

Il Pompeilab presenta un Laboratorio di filosofia e teatro rivolto ai bambini (da 7 a 11 anni) a cura della dott.ssa Chiara Vitiello, della durata di 3 mesi con lezioni ogni giovedì dalle 17.00 alle 18.30.

La presentazione è prevista per mercoledì 4 Marzo ore 20.00

Il Progetto Il Filo So Fare vuole avvicinare due materie, la filosofia come campo di studio teorico e il teatro come campo di azione pratica.
L’idea nasce dall’interesse a stimolare nel bambino la sua grande veste di filosofo, ossia il suo desiderio di sapere e di conoscere, la sua curiosità nei confronti di ogni cosa che gli si pone di fronte come oggetto e nella testa come pensiero.
Far ragionare i bambini sull’Io, sul mondo, sull’uomo, sulla natura, equivale a suscitare amore per il sapere, equivale a Fare filosofia, equivale a creare le condizioni affinché il soggetto trovi il tempo nella vita, non solo per vestire gli abiti del robot e dello schiavo nelle mani di un ipnotico schermo, ma per tessere con le proprie mani i propri pensieri, per decidere quale capo indossare e che persona(ggio) essere.
Il teatro è l’attività che meglio fa da pretesto per comunicare, per capire, per conoscere gli altri e se stessi, per diventare interprete e protagonista, per estrapolare, rafforzare e modificare la percezione del mondo e di sé all’interno di esso. Il bambino ha teatralità spontanea, istintiva, naturale, più dell’adulto; lasciare ad essa l’opportunità di esprimersi significa metterla in luce, arricchirla, valorizzarla, farla venir fuori, con maieutica.

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

Corso Inglese dal 3 Febbraio 2015

Per il quinto anno consecutivo il Pompeilab offre un corso di Inglese rivolto a tutti coloro che nutrono curiosità e interesse nei confronti di una lingua straniera. Le iscrizioni sono aperte e si potranno effettuare mediante posta elettronica all'indirizzo laboratori@pompeilab.com, specificando nell’oggetto INGLESE, indicando: nome, cognome, età e recapito telefonico. La presentazione del corso è prevista per Martedì 3 febbraio ore 19:45.
Il corso, a cura della dott.ssa Mariella De Meo, dalla durata di 3 mesi con incontri il martedì dalle 19:45 alle 21:15, intende avviare i partecipanti al livello di competenze linguistica A2 corrispondente al Quadro Comune Europeo di Riferimento del Consiglio d’Europa. Secondo quanto stabilito da questo documento colui che raggiunge il livello A2 sviluppa la capacità di:
- comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (es. informazioni personali e familiari di base, fare la spesa, la geografia locale, l'occupazione);
- comunicare in attività semplici e di routine che richiedono uno scambio semplice e diretto di informazioni su argomenti familiari e abituali;
- descrivere in termini semplici aspetti del suo background, dell'ambiente circostante e fatti relazionati ai bisogni immediati.

Il corso prevede un test finale di auto-valutazione del livello raggiunto

In allegato il programma.

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

Corso Primo Soccorso dal 4 Febbraio

Pompeilab offre un corso di Primo Soccorso della durata di 6 incontri il mercoledì dalle 19:30 alle 20:30. L’obiettivo del corso è di trasferire ai partecipanti le opportune conoscenze di natura tecnica nonché le necessarie abilità di natura pratica relative al primo intervento.
Le iscrizioni sono aperte e si potranno effettuare mediante posta elettronica all'indirizzo laboratori@pompeilab.com, specificando nell’oggetto SOCCORSO, indicando: nome, cognome, età e recapito telefonico. La presentazione del corso è prevista per Mercoledì 4 Febbraio ore 19:00.
Il corso è a cura di Rosa Barasso, Istruttore BLSD e PBLSD con Abilitazione BLS (Basic Life Support), Abilitazione BLSD (Basic Life Support Con Defibrillatore), Abilitazione PTC (Soccorso Al Politraumtizzato) Con Relativi Aggiornamenti Abilitazione PBLS (Defibrillazione Pediatrica), Abilitazione NBCR 1° E 2° Livello Tecniche Di Avvicinamento Di Soccorso All' Aereomobile,

Programma corso:
• Come si effettua una chiamata al 118;
• Apparato Scheletrico, Apparato Muscolare, Apparato Circolatorio, Apparato Respiratorio, Cuore, Stomaco, Fegato, Intestino;
• Ustioni;
• Fratture;
• Esercitazioni Con Il Manichino per Massaggio Cardiaco (BLS) E Spiegazione Del Defibrillatore (BLSD);
• Manovre di Disostruzione delle Vie Aeree (Manovra Di Heimlich) sull'adulto, sul bambino e sul lattante;
• Esercitazione con fonendo e sfigmanometro (Misurazione Della Pressione).

Per ogni argomento seguiranno consigli pratici sulla risoluzione di eventuali piccoli problemi inerenti all'argomento trattato.

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

Corso di fotografia con la reflex digitale

Il corso di Fotografia, a cura di Gennaro Cretella, sarà articolato in una presentazione corso seguita da 15 incontri con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche che si svolgeranno a partire da giovedì 5 Febbraio dalle ore 20:00 alle ore 21:30 presso il Pompeilab.
Durante la presentazione sarà possibile iscriversi al corso.
Per l’iscrizione dovrà essere presentato un documento d’identità valido e verrà rilasciata la tessera di Socio Sostenitore dell’Associazione Pompeilab onlus che consentirà la partecipazione alle iniziative dell’Associazione.
Per informazioni laboratori@pompeilab.com specificando nell’oggetto Fotografia.
Il corso è organizzato in collaborazione con l’associazione ganesh onlus.

Programma corso:
Nascita della fotografia. La luce e la formazione dell’immagine. Le ottiche: una fotografia “obiettiva” (con esercitazioni).
Occhio, pellicola, sensore digitale: una evoluzione continua.
Il corpo macchina e la scelta della fotocamera: l’importanza del formato (con esercitazioni sul tema).
Diaframma, otturatore ed iso: la giusta esposizione (con esercitazione).
Una inquadratura scelta: la composizione fotografica (con esercitazione sul tema).
Ritratto. Allestire un set fotografico in casa (con esercitazione).
Le memorie e la conservazione dei file immagini. Formati e compressione dei file. (esempi pratici)
L’importanza e la necessità del negativo digitale (con esercitazioni di sviluppo)
Il viaggio fotografico. Ritratto, paesaggio, natura. (un esempio di viaggio, dalla sua preparazione alla visione delle riprese fatte)
Tecnica bianco e nero col digitale.
Fotografia in scarsa luce. Accenno alla fotografia astronomica.
La ripresa cinematografica con la reflex: perché?
Ripresa rallentata o velocizzata; time lapse.

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

MusicLAB CONTEST 2015

MusicLAB CONTEST è un concorso musicale dedicato a tutti gli artisti maggiorenni di qualsiasi nazionalità e di qualsiasi genere musicale che propongono brani propri inediti con testi in italiano, dialetto o lingua straniera.
Le prime selezioni avverranno tramite il giudizio di una apposita commissione sul materiale inviato.
Le migliori 8 band si esibiranno alle selezioni live che si terranno tra marzo ed aprile 2015
Il vincitore sarà premiato con la registrazione in studio di un singolo e la realizzazione del videoclip girato nel Pompeilab che sarà presentato in una delle serate della Stagione Musicale Estiva 2014.

Per registrarsi leggere il regolamento è compilare i form all’indirizzo: www.pompeilab.com/contest/index.php
per info: contest@pompeilab.com

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

Comitato Acquabenecomune di Pompei

Il Pompeilab informa che presso la propria struttura (in Pompei, via Astolelle – area ex depuratore) è attivo lo sportello informativo del Comitato Acquabenecomune di Pompei tutti i lunedì dalle ore 18.30 alle ore 20.00.
Lo sportello è volto a risolvere le problematiche riguardanti il servizio idrico (gli ultimi aumenti delle bollette, i distacchi etc..) ma soprattutto a promuovere le attività dei movimenti della Rete CivicaATO3 volti alla ripubblicizzazione del servizio idrico.

In merito all’invio da parte di “Gori spa” delle Fatture relative al “recupero partite pregresse ante 2012”, il Comitato Acquabenecomune informa che la Gori ha comunicato sul proprio sito la volontà, per il momento, di differire l’attività di riscossione di 30 giorni.
Nonostante il fatto che nutriamo poche aspettative sul favorevole esito per i cittadini di tale iniziativa del gestore idrico, riteniamo che tale fatto dia la possibilità, per coloro che ancora non l’abbiano fatto, di differire la

Commenti (0)                          leggi tutto


Foto (0)      Video (0)      Audio (0)

 

   NAPOLETANO E’ … 60: Acquisto logico, Pandev!

Clicca per leggere l'articolo

Cissokho, terzino sinistro del Lione; Lassana Diarra, centrocampista del Real Madrid in conflitto con lo “Special One”; Stefan Jovetic, attaccante montenegrino della Fiorentina dato ad un passo dal Napoli, praticamente in transito sul Garigliano. Ecco, questi sono solo alcuni dei nomi che circolano in casa Napoli; tutti grandi giocatori, posizionati da sempre in quelle zone del campo che i tifosi vorrebbero interamente rivoluzionate.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)

   NAPOLETANO E’ … 58: STAGIONE CALCISTICA 2011-2012 riflessioni

Clicca per leggere l'articolo

Forza Napoli!
Si potrebbero scrivere interi volumi (genere avventura e questo è ovvio) sulla stagione del grande Napoli. Evitiamo imbarazzanti preamboli da opinionisti da salottino in pelle e dividiamo subito la questione in tre parti: calcio giocato / stadio / tifosi!
Il calcio giocato è andato benissimo! Quelli che pensano male di questa stagione non sono veri tifosi. Bene, andiamo per ordine!

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)

   NAPOLETANO E’ …57: ABNEGAZIONE - Grava e Gargano!

Clicca per leggere l'articolo

E’ arrivato il momento di omaggiare con un breve articolo i due azzurri che meglio di tutti incarnano l’abnegazione, il sacrificio per la maglia e per tutto quello che essa rappresenta. Ecco a voi la storia di due uomini, due campioni veri!

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)

   NAPOLETANO E’ … 56 E’ FINALE!!!!!

Clicca per leggere l'articolo

Dopo l’innominabile delusione in Champions, quella maledetta partita che il Napoli pare abbia giocato a Londra a metà marzo, il Napoli di Walter Mazzarri, battendo il Siena di Sannino per 2-0 al San Paolo, si aggiudica la partecipazione alla finale di Coppa Italia (ormai TIM Cup per ragioni di soldi .. ma noi non la chiameremo mai così in questo articolo). La sfida del 20 maggio all’Olimpico di Roma contro l’odiata compagine bianconera, è la prima finale dell'era De Laurentiis. Si, proprio la Coppa Italia, una competizione tanto affascinante quanto snobbata (negli ultimi tempi purtroppo è così), che merita di essere raccontata come piace a noi.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)    Audio (0)




Archivio Napoletano è

 

Nessun evento attualmente in programmazione.


   Martedì 6 Gennaio ore 21:00 – Faber Vita, Amore, Anarchia Settima Edizione.

Clicca per leggere l'articolo

Pompeilab ricorderà Fabrizio. Musica, poesia e parole saranno l'anima. Band locali, amici ed affetti
ne saranno i portatori.
Per il settimo anno consecutivo Pompeilab ad abbracciare Fabrizio De Andrè a 16 anni dalla sua scomparsa.
Il poeta, "precauzionalmente un cantautore", ha lasciato la sua voce nei nostri genitori prima che in noi, e resterà indelebile anche nei nostri figli di oggi e di domani. L'arte di Faber la riscopriamo ogni giorno nelle sue parole ed in quei mille pensieri che, fatti poesia, riescono a palesarsi dinanzi ai nostri occhi nei tanti attimi di vita quotidiana. In un dolore come in una gioia. In un sorriso di una passante come negli occhi della donna amata. Nelle lotte di un popolo contro un sopruso così come nella consapevolezza dell'amarezza della vita ogni volta che ci cascano addosso pesi e responsabilità.

In collaborazione con il comune di Pompei.

La serata si svolgerà nella tensostruttura presso il comune di Pompei.

Per info: info@pompeilab.com

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

   Domenica 16 Novembre ore 20:00 – Reading “L’incompiuta” di Emanuele Buknè, Jota editore, interpretato da Rodolfo Medina e Adelaide Oliano

Clicca per leggere l'articolo

Emanuele Buknè presenterà il suo ultimo romanzo “L'incompiuta” in forma di reading interpretato da Rodolfo Medina e Adelaide Oliano. I due attori napoletani interpreteranno i diversi (ma convergenti) personaggi del libro di Bukne, che ha ridotto per l’occasione il testo, adattandolo alla performance.
L’INCOMPIUTA è un libro di “poco meno di sessanta pagine in cui niente sembra lasciato al caso”, scrive Alda Gambino. “Tutto, dall'impaginazione alla titolazione di capitoli e paragrafi, dall'immagine di copertina alla struttura narrativa, è ben studiato e pregno di significato, nel racconto di una storia mai vissuta […] nata per caso e in cui il caso, paradossalmente, pare avere la meglio sulle reali intenzioni dei protagonisti.”
“Una riflessione sull'incomunicabilità, i cui protagonisti, vicini eppure lontani, mescolano pensieri, parole e azioni, fino a confondersi. Abile, a tal proposito, la costruzione narrativa, l'intreccio dei dialoghi e i rimandi a significati metaforici e allusivi.” (Gambino)
“L’INCOMPIUTA fa male” scrive Etta La Pignola, “proprio come l’assenza di un qualsiasi finale […] Le situazioni descritte sono quasi tangibili […] Si affrettano a farti sentire piccolo e ingombrante, testardo gladiatore in un’arena che ti incita ad andare avanti, nonostante si sappia che la fine è inesistente. […] Anzi, la conclusione del romanzo si presenta in forma di domanda, proprio a rafforzare il concetto dell’assenza di una fine. E questa parola la si applica in qualsiasi contesto vi possa venire in mente, rendendo ancora più frustrante la ricerca di una soluzione.”
“Le pagine scorrono, tra un paio di settimane potrete anche dimenticare i nomi dei personaggi, o i nomi delle città visitate, se non addirittura il titolo del romanzo. Ciò che si farà strada nel vostro cervello, impedendogli di immaginare un bel modo per tirarsene fuori, sarà quel delicato eppure brutale senso di orrore e rassegnazione.” (La Pignola)
"Che i fatti narrati siano realtà, finzione o entrambe poco importa: Bukne ci svela una frazione del suo mondo, ma quanto ci sia di questo mondo, in quali proporzioni, non è dato capirlo né scoprirlo. Qualcosa sfugge, impedendoci di carpirne appieno il significato.” (Gambino)
Emanuele Bukne ha già pubblicato i primi due volumi de "La muchacha que se ahoga" e ideato e preso parte alle antologie collettive di Jota, di cui è editore.
Rodolfo Medina è nel mondo del teatro sin dal 1980, formatosi alla Bottega Teatrale di Firenze diretta da Vittorio Gassman, col quale ha successivamente recitato nel Macbeth di William Shakespeare e in Non essere, su testi di Kafka, Pirandello, Codignola.
Adelaide Oliano, nel mondo del teatro dal 1990 formatasi a diffusione teatro laboratorio teatrale di Torre Annunziata di Eduardo Zampella, ha lavorato tra l'altro con I Teatri delle Sguelfe , L' Angelico Bestiario Compagnia, le sorelle Tavassi, Enrico Vicinanza, Cattivo Costume, Las Fura dels Baus.
L'INCOMPIUTA è disponibile in cartaceo e in eBook sul sito www.jotaeditore.com.

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)

   Domenica 16 Novembre ore 20:00 – Reading “L’incompiuta” di Emanuele Buknè, Jota editore, interpretato da Rodolfo Medina e Adelaide Oliano

Clicca per leggere l'articolo

Emanuele Buknè presenterà il suo ultimo romanzo “L'incompiuta” in forma di reading interpretato da Rodolfo Medina e Adelaide Oliano. I due attori napoletani interpreteranno i diversi (ma convergenti) personaggi del libro di Bukne, che ha ridotto per l’occasione il testo, adattandolo alla performance.
L’INCOMPIUTA è un libro di “poco meno di sessanta pagine in cui niente sembra lasciato al caso”, scrive Alda Gambino. “Tutto, dall'impaginazione alla titolazione di capitoli e paragrafi, dall'immagine di copertina alla struttura narrativa, è ben studiato e pregno di significato, nel racconto di una storia mai vissuta […] nata per caso e in cui il caso, paradossalmente, pare avere la meglio sulle reali intenzioni dei protagonisti.”
“Una riflessione sull'incomunicabilità, i cui protagonisti, vicini eppure lontani, mescolano pensieri, parole e azioni, fino a confondersi. Abile, a tal proposito, la costruzione narrativa, l'intreccio dei dialoghi e i rimandi a significati metaforici e allusivi.” (Gambino)
“L’INCOMPIUTA fa male” scrive Etta La Pignola, “proprio come l’assenza di un qualsiasi finale […] Le situazioni descritte sono quasi tangibili […] Si affrettano a farti sentire piccolo e ingombrante, testardo gladiatore in un’arena che ti incita ad andare avanti, nonostante si sappia che la fine è inesistente. […] Anzi, la conclusione del romanzo si presenta in forma di domanda, proprio a rafforzare il concetto dell’assenza di una fine. E questa parola la si applica in qualsiasi contesto vi possa venire in mente, rendendo ancora più frustrante la ricerca di una soluzione.”

leggi tutto

Commenti (0)     Foto (0)     Video (0)     Audio (0)


Vai all'Archivio Eventi


©2008 Pompeilab.com Tutti i diritti riservati - Webmaster